La giornata di Sportitalia

“Questa è una giornata storica, oggi mi sento molto più italiano” – ha attaccato Tarak Ben Ammar, in compagnia di Patrick Le Lay e Angelo Codignoni, alla conferenza stampa di presentazione di Sportitalia. Le caratteristiche del nuovo canale in chiaro.

Tarak Ben Ammar, presidente della Holland Coordinator and Services, Patrick Le Lay, presidente di Tf1, e Angelo Codignoni, presidente di Eurosport, hanno presentato stamattina a Milano Sportitalia e D-Free, i nuovi progetti televisivi dei tre per l'Italia.

Sportitalia è un canale terrestre in chiaro basato sullo sport e legato a Eurosport, D-Free una piattaforma in digitale terrestre. Sportitalia inizierà le trasmissioni ufficiali venerdì 6 alle 19.00, con la prima diretta dallo studio di Milano.

"La copertura dello sport in Italia - ha detto Angelo Codignoni - non era finora di alto livello. Gli obblighi di mercato hanno spesso fatto sì che i grandi eventi si siano svolti ad orari sconvenienti, sia per gli atleti che per il pubblico televisivo. Grazie a Sportitalia speriamo di poter garantire la trasmissione in diretta di un gran numero di eventi. Vogliamo dare una copertura dello sport nella sua totalità delle diverse discipline; dobbiamo ricordarci che lo sport va avanti 24 ore su 24 e 365 giorni l'anno. Vogliamo riuscire a dare nuova linfa, vitalità e freschezza allo sport italiano, che non significa soltanto calcio o Ferrari".

Per intenderci Sportitalia, che parte con la copertura dell`81% della popolazione italiana, trasmetterà avvenimenti tipo i campionati di calcio sudamericani. Al digitale terrestre di D - Free hanno invece già "aderito" Canale 5, Italia 1, Sportitalia e la La Chaine Info - LCI, il canale di informazioni televisive francese (di Tf1) che trasmette giornalmente 55 notiziari.

L'appuntamento è dunque fissato per venerdì alle 19:00, per assistere al "battesimo" della nuova rete televisiva italo-franco-tunisina.

Pubblica i tuoi commenti