La morte di Carlo Bernasconi

È morto improvvisamente nei giorni scorsi a Milano Carlo Bernasconi, 57 anni, uno dei primi collaboratori di Silvio Berlusconi e personaggio molto noto in tutto l’ambiente televisivo.

Bernasconi, da sempre specializzato nel campo della fiction d'acquisto o autoprodotta, era attualmente presidente di Medusa, società del gruppo Fininvest creata nel '95 per occuparsi di produzione e distribuzione di film, gestione di sale cinematografiche, home video.

La Medusa ultimamente è salita al primo posto fra le società di distribuzione cinematografica in Italia.

Bernasconi era approdato nel gruppo nel 1973, nel settore dell'edilizia, dopo un'esperienza nel gruppo Romagnoli e una in Olivetti.

Nel '79 era stato chiamato a dirigere la neonata Reteitalia, trasformatasi poi in una major europea, per poi essere fra le società che hanno dato vita all'attuale Mediaset.

Dal '94 al '98 Bernasconi è stato amministratore delegato di Mediaset per l'area diritti, passando alla Medusa Film dal '95.

Da sempre Bernasconi era fra gli uomini più vicini al Cavaliere ed era stato anche coinvolto in alcune inchieste giudiziarie che riguardavano il Gruppo.

Bernasconi, che soffriva di cuore, lascia due figli, Federico e Veronica.

A tutto il gruppo Fininvest - Mediaset e alla famiglia esprimiamo le più sentite condoglianze da parte della redazione di Millecamali.

Pubblica i tuoi commenti