La nuova squadra dei R.I.S.

Giovedì va in onda in prima serata su Canale 5 la nuova serie “RIS Roma”: una sede rinnovata e casi ancora più complessi rispetto a “RIS – delitti imperfetti”. Il comandante Lucia Brancato (Euridice Axen) ha il compito di comporre una squadra d’eccellenza…

Giovedì 18 marzo va in onda su Canale 5 la nuova produzione TaoDue “RIS Roma”, che prende spunto (e soggetto) dal precedente “RIS - delitti imperfetti”. Il soggetto è sempre di Pietro Valsecchi di TaoDue, gli attori protagonisti sono Euridice Axen, Fabio Troiano, Mary Petruolo, Primo Reggiani, Jun Ichikawa, Marco Rossetti, con Claudio Castrogiovanni; la regia è di Fabio Tagliavia.

Ed ecco al trama, per tutti gli interessati. Daniele Ghirelli (Fabio Troiano), in seguito allo scioglimento della squadra di Parma, dovuto alla promozione a Maggiore di Venturi, si trasferisce a Roma per unirsi a un nuovo raggruppamento di indagini scientifiche guidato dal capitano Lucia Brancato (Euridice Axen), donna determinata ma sensibile, che vediamo qui alle prese con il suo primo incarico direttivo.
Della squadra romana fa parte anche Flavia Ayroldi (Jun Ichyikawa), la sua collega italo-giapponese. Ghiro e Flavia, grazie all'esperienza nel famoso gruppo di Parma e con le loro specializzazioni in informatica ed entomologia, sono tra i
punti di forza del nuovo RIS di Roma.
A completare il gruppo c'è il tenente Bartolomeo Dossena (Marco
Rossetti), un passato da campione sportivo, laurea in chimica e specializzato in esplosivi. Dossena è un carabiniere tutto d'un pezzo, ligio alle regole, che non tollera debolezze ed errori, né negli altri né in se stesso. Il suo carattere non può che far scintille con l'estro imprevedibile di Ghirelli, ma proprio la loro diversità li fa essere una coppia vincente, capace di risolvere i casi più complessi, e per questo Lucia li costringe spesso a lavorare insieme.
Infine i giovani del gruppo: Costanza Moro (Mary Petruolo), intelligente e spregiudicata, specializzata in genetica, è una ragazza senza peli sulla lingua che esprime le sue opinioni su tutto e si diverte a fare il bastian contrario. Poi Emiliano Cecchi (Primo Reggiani), giovane romano di borgata, che ha investito tutto nella sua vita per diventare un carabiniere e vede ora coronati i suoi sogni. Emiliano, pur dotato di buon intuito investigativo, sconta la mancanza di esperienza e il suo carattere irruento lo porterà a mettersi nei guai.
La Brancato dovrà riuscire ad amalgamare e dirigere l'operato del gruppo, nel quale la mancanza di confidenza e la poca esperienza si fa sentire e genera tensioni sotto la pressione delle indagini. Le capacità di Lucia saranno messe alla prova da un caso spinoso: il capitano e i suoi RIS si troveranno a dover spiegare una misteriosa catena di delitti dietro ai quali si nasconde una diabolica mente criminale.

Vedremo presto se l'assortimento di questi elementi farà presa, come era stato per 'RIS', sul pubblico.

Pubblica i tuoi commenti