La scomparsa di Eros Macchi

Non solo regista di varietà come ‘Canzonissima’ e di programmi che hanno fatto la storia della Tv. Eros Macchi è stato anche uno dei primi a trasporre in Televisione opere letterarie di grande valore.

È morto nei giorni scorsi (giovedì 5 luglio, ma la notizia è stata divulgata qualche giorno dopo) Eros Macchi, uno dei primi registi delle Televisione italiana insieme a D'Anza, Landi, Enriquez e Turchetti. Grande appassionato di cinema, dove esordì nel 1949 con una serie di documentari, Macchi passò poi alla Televisione, di cui fu uno dei primi a capire le potenzialità. Grande sperimentatore con un rotocalco d'informazione come "Avvenimenti oggi", portò la sua passione ed ottima conoscenza della letteratura nei varietà e nei programmi televisivi dell'epoca realizzando alcuni dei migliori show del sabato sera e, assieme, degli sceneggiati tratti da importanti opere letterarie.

Esordì con il varietà nel 1955 con "Via delle 7 note" e poi "Un due tre", successivamente firmò alcune edizioni di "Canzonissima" (nel '61, '71 e '74). Dal 1963 al 1966 ha diretto i varietà serali di cui era protagonista Johnny Dorelli, il gioco a premi "Su e giù" condotto da Corrado e, ancora, "Doppia coppia" con Bice Valori e Alighiero Noschese, "Signore e signora" e "Formula due", con il quale ha tenuto a battesimo Loretta Goggi.

Per la Retequattro del periodo Mondadori curò la regia di "Un milione al secondo", game show presentato da Pippo Baudo (che diresse anche in "Luna Park"). Nella fiction, dopo alcuni polizieschi ("Sospetto" e "L'arma del delitto"), ha diretto alcuni sceneggiati tratti da grandi opere della letteratura, come "La tua mano" (Tennessee Willliams), "La luna è tramontata" (Steinbeck), "La bella addormentata" (Feydeau), "Erano tutti figli miei" (Arthur Miller) o ancora "Candida" (Bernanrd Shaw) e "È mezzanotte dottor Schweitzer" (di Cesbron).

Eros Macchi curò anche "Orchestra delle 15", il programma presentato da Febo Conti che andò in onda il 3 gennaio 1954, data ufficiale dell'inizio delle trasmissioni televisive della Rai.

Pubblica i tuoi commenti