La scomparsa di Gianni Taddei

È stato una voce storica delle Radio toscane e un poliedrico personaggio radio-televisivo

Sabato 24 settembre è morto prematuramente Gianni Taddei, speaker radiofonico e conduttore televisivo fiorentino.

La sua carriera iniziò quando ancora frequentava il liceo: era il 25 dicembre 1975 e la sua voce andò in onda sulle frequenze di Radio Diffusione Firenze, una delle prime Radio libere nate in città. Negli anni '80 passò a Radio Fiesole, la radio che più gli rimase nel cuore e con la quale chiuse la sua esperienza radiofonica nel 2009.

Taddei si era fatto le ossa con Walter Santillo, Maurizio Bellamy, Rinaldo Pieroni. Aveva collaborato con diverse stazioni toscane (Radio Play di Empoli fondata da Paolo Lunghi, Radio Modulare Toscana di Montecatini Terme della famiglia Borghetti, Radio Planet e Rtl Firenze, struttura regionale toscana di Rtl 102,500). Taddei aveva anche collaborato con la milanese Radio Montestella, allora gestita da Enzo Campione, per la quale\ condusse 'Atorn'.

Trasferitosi a Roma, scoperto dal compianto Gino Latilla (allora funzionario Rai) collaborò con StereoRai, come regista realizzò un contenitore serale di tre ore per Rai StereoUno e come conduttore portò avanti il programma musicale 'Stereosoft'. Intensa anche la sua attività di doppiatore, fu la voce di molti spot pubblicitari realizzati dalla Janovitz Pubblicità di Firenze.

Per la Televisione collaborò con l'emittente di Prato TVR Teleitalia presentando il programma 'TVR Mattino' insieme alla collega Graziana Vitti (quando ancora sulle frequenze Tv della Rai c'era a quell'ora il monoscopio) e conducendo a nche il contenitore del pomeriggio di musica, giochi ed intrattenimento giornalistico.

Quindi passò al circuito nazionale Elefante e sempre nel gruppo Marcucci alla Tv satellitare SuperChannel. Infine presentò le notizie da Firenze di Canale 5 News del gruppo Fininvest di Milano, dirette da Vittorio Buttafava, che anticipò il Tg5 di Enrico Mentana.

Pubblica i tuoi commenti