La scomparsa di Warner Bentivegna

Aveva segnato un’epoca negli anni Sessanta, quella della grande passione per gli sceneggiati Tv e per i suoi protagonisti, un ‘fenomeno’ che appassionava e divideva. È morto Warner Bentivegna, un attore per tanti rimasto legato per sempre al celeberrimo sceneggiato ‘La tragedia americana’.

È morto nei giorni scorsi in un clinica romana dove era ricoverato da una decina di giorni l'attore Warner Bentivegna, 77 anni. Bentivegna era nato a Crotone il 18 luglio del 1931. Diplomatosi all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica di Roma, aveva iniziato la carriera con la compagnia di Renzo Ricci e Eva Magni.

Ma era stata la Televisione a dargli uno straordinario successo con uno sceneggiato di Anton Giulio Majano 'Una tragedia americana' al fianco di Virna Lisi, un vero fenomeno per l'epoca (gli anni Sessanta).

Bentivegna è stato un attore di notevole talento entrato nell'immaginario collettivo appunto grazie allo sceneggiato 'Una tragedia americana' del 1962 in cui era il giovane, bello e ambizioso Clyde, che lascia annegare la fidanzata incinta (Giuliana Lojodice) per impalmare la bella e ricca Sondra, interpretata da Virna Lisi.

Bentivegna si era diplomato all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica di Roma, cominciando la carriera, come detto, con la compagnia di Renzo Ricci e Eva Magni, due grandi nomi delle scene italiane.

La stagione successiva era allo Stabile di Genova con Enrico Maria Salerno. Il debutto in Tv avvenne nella seconda metà degli anni '50 a fianco di Andreina Pagnani in 'Un mese in campagna' di Ivan Turgenev. Giorgio Strehler lo riportò al teatro per Platonov di Anton Cechov. Dopo una lunga tournée negli Usa e in Urss, rientrò in Tv con 'I Giacobini' dove era Saint Just.

Dopo 'Una tragedia americana' fu la volta de 'Il giocatore' di Fëdor DostOEvskij. Formò compagnia con Alida Valli, poi con Lea Padovani. Dividendosi tra teatro e Tv, Bentivegna intensificò la sua carriera: da Luca Ronconi a Giancarlo Corbelli.

Nel 2007 ha partecipato per il Teatro Stabile del Veneto ad 'Una delle ultime sere di carnevale' di Carlo Goldoni, per il quale gli e' stato conferito il Premio Randone. In Tv era stato di recente a 'Incantesimo 4'.

Pubblica i tuoi commenti