La seconda tranche dei dati Eurisko sulla Radio

Ecco i principali risultati della ‘seconda tornata di dati radiofonici’ targati Eurisko. Nulla di sconvolgente, questa volta, ma nelle varie regioni ci sono diverse cose da annotare…

Puntuale, come anticipato, lo scorso venerdì 28 settembre, GfK Eurisko ha pubblicato la seconda wave 2012 dell'indagine Radio Monitor. Poche le novità rispetto al primo "rilascio", e soprattutto non confrontabili, poichè - per quel che concerne il giorno medio ieri - i risultati sono la somma dei 60.000 casi ottenuti tra gennaio ad aprile tramite indagine telefonica CATI, con i 30.000 del periodo intercorso tra maggio e luglio.

Se al vertice spicca ancora RTL 102.5 con 6.630.000 ascoltatori, è sempre più vicina la distanza tra Radio Deejay (seconda a quota 5.249.000) e Radio 105 (oggi a 5.023.000). Quarto posto per RDS che totalizza 4.739.000 contatti, circa 300.000 in più di Rai Radio 1 con 4.437.000 ascoltatori. A seguire, troviamo Radio Italia Solo Musica Italiana (4.314.000), Rai Radio 2 (3.126.000), una vigorosa Virgin Radio (2.346.000), R 101 (2.097.000) e la chiusura della top ten con Radio 24 (1.872.000). Brevissima, tuttavia, la distanza di quest'ultima con Radio Kiss Kiss (1.853.000), mentre mantiene ottimi riscontri la terza (ormai seconda?) rete del gruppo Elemedia m2o (1.678.000). Poco più in basso si colloca la "sorella" Radio Capital (1.581.000), seguita da Radio Maria (1.459.000) e Rai Radio 3 (1.413.000).
Sedicesima, con 1.271.000, troviamo Radio Monte Carlo, mentre chiude la classifica delle "nazionali" Radio Radicale con 300.000 ascoltatori pieni.

Una classifica, quella appena evidenziata, che tuttavia riflette sorprese se analizzate in chiave regionale. La più eclatante, probabilmente, arriva dalla Campania, area dove RTL 102.5 (con 582.000 contatti) risulta essere più seguita di Radio Kiss Kiss (oggi a quota 544.000). D'altro canto, il marchio del network della famiglia Niespolo è fortemente presente anche con le secondi reti Kiss Kiss Italia (448.000) e Kiss Kiss Napoli (427.000) e non è esclusa la possibilità che la duplicazione dell'identificativo possa aver spostato qualche ascolto. L'emittente di Suraci, tuttavia, spopola anche in Lombardia, Umbria, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, ottenendo il vertice tra i network.

Se Deejay mantiene il primo posto soltanto in Valle d'Aosta e Veneto (oltre che seconda a Radio 1 di sole mille unità in Trentino Alto Adige), è Radio 105 a conquistare risultati importanti in varie regioni d'Italia: prima in Piemonte, Liguria, Emilia Romagna e Sardegna, oltre ad un "pari merito" al vertice in Toscana, condiviso con Radio Deejay. Sempre forte il peso di Radio Subasio tra le "locali", prima in assoluto in Umbria e Marche. Nessun'altra radio "non nazionale", secondo i dati Radio Monitor, ottiene lo stesso risultato sul proprio territorio.

E così, in Veneto troviamo Deejay che supera Company, in Emilia è il caso di 105 che sorpassa Radio Bruno, mentre in Puglia RTL conquista più contatti di Radionorba. Si parla tuttavia di distanze minime e che non vanno certo a svalorizzare la professionalità, il peso e l'importanza che la radiofonia locale conquista nelle aree di pertinenza.

Proprio a proposito di queste ultime, scorrendo la classifica delle superstation, si colloca ancora una volta al vertice Radio Subasio con 1.547.000 contatti ottenuti tra Umbria, Marche, Toscana, Emilia Romagna, Liguria, Lazio, Abruzzo e Campania. A seguire, Radio Zeta che conquista 774.000 ascoltatori in Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria, Veneto, Emilia-Romagna e Toscana. Con 689.000 riscontri è la volta di Radio Margherita, l'emittente palermitana di musica italiana rilevata in tutta Italia. Quarto posto per Radio Bruno ed i suoi 593.000 contatti tra Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Lombardia, Liguria e Marche. Al quinto è la volta di Radionorba con 567.000 unità raccolti non solo nel Centro-Sud, ma anche in regioni del Nord quali Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Piemonte (presumibilmente illuminate dal
canale Tv Tg Norba 24, semmai).

Segnaliamo, infine, il sesto posto per Kiss Kiss Italia (561.000 in Campania, Puglia e Molise) ed il settimo di Radio Company (530.000 riscontri da Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Campania).

Intanto sono già in corso le rilevazioni della terza wave che, con altri 30.000 casi, completerà entro la fine dell'anno il raggiungimento dei 120.000 previsti da Radio Monitor.

Pubblica i tuoi commenti