L’Agcom estende ancora la pianificazione Dab+

 

Vediamo cosa ha scritto in merito il periodico di Aerati-Corallo ‘TeleRadioFax’:

“Con delibera n. 124/16/CONS del 7 aprile 2016, pubblicata il 28 aprile, l’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni ha approvato l’estensione della pianificazione per il servizio di radiodiffusione sonora in tecnica digitale Dab+ nei bacini n. 22, 28, 29, 30, 33, 34, 35 e 37, come definiti dalla delibera n. 465/15/CONS”.

I bacini in questione sono i seguenti: 22 (Roma, Frosinone, Latina, Rieti), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 11A, 11B, 11C e 11D (reti locali); 28 (Avellino e Benevento), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 11A e 11B (reti locali); 29 (Napoli e Caserta), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 10A, 10B, 10C e 10D (reti locali); 30 (Salerno), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 11C e 11D (reti locali); 33 (Potenza e Matera), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 10C e 10D (reti locali); 34 (Catanzaro, Cosenza e Crotone), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 12D, 11A e 11B (reti locali); 35 (Reggio di Calabria, Vibo Valentia, Catania, Messina e Siracusa), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 10A, 10B, 10C, 10D e 11D (reti locali); 37 (Palermo e Trapani), per il quale sono previsti i blocchi di frequenze 12A, 12B e 12C (Rai e reti nazionali), 12D, 11A, 11B e 11C (reti locali).

“Per il bacino n. 37, la delibera Agcom prevede alcune limitazioni con riferimento alle frequenze pianificate - continua TeleRadioFax - . Gli otto bacini pianificati dalla nuova delibera dovranno essere attivati nei termini che verranno indicati dal Ministero dello Sviluppo economico a seguito del bando che lo stesso dovrebbe emanare entro 60 giorni”.

Pubblica i tuoi commenti