Le news in breve di metà marzo

 

Il grande annuncio: tornano i Telegatti

 

È proprio vero: dopo alcuni anni tornano nientemeno che i Telegatti, i premi più prestigiosi del mondo televisivo, forse approfittando anche dell’assenza di un’analoga iniziativa da parte della Rai, che aveva rinunciato già qualche anno fa al Premio Regia, manifestazione poi definitivamente annullata dopo la scomparsa di Daniele Piombi l’anno scorso.

Quanto ai Telegatti, la loro assenza dalla scena risale già a dieci anni fa e va fatta risalire anche ad alcuni contrasti interni al gruppo di Silvio Berlusconi, fra le reti Tv (Canale 5) e l’organizzatore, il settimanale ‘Tv Sorrisi e Canzoni’ della Mondadori, che si basa per i riconoscimenti sulle scelte dei suoi stessi lettori. Ora si riparte e la ‘mondanissima’ serata di premiazione è prevista a Milano a metà ottobre.

L’annuncio è arrivato proprio da ‘Tv Sorrisi e Canzoni’, nel corso della presentazione di un libro firmato dal periodico, dal titolo che è tutto un programma, proprio ‘Il Telegatto. Storia del premio più amato dalle star’. La ‘mitica’ Rosanna Mani, curatrice del libro, e Aldo Vitali, direttore di ‘Tv Sorrisi e Canzoni’ in un’occasione decisamente ‘adeguata’ hanno così dato la notizia del ‘grande ritorno’. “Siamo felici e molto emozionati di tornare con i Telegatti - ha detto Vitali - . Ce lo chiedevano i lettori, ce lo chiedevano le star, e finalmente possiamo rivelare che l’amata manifestazione si svolgerà nell’autunno di quest’anno a Milano, con grandi ospiti. In questo decennio molte cose sono cambiate nella nostra Tv, nelle nostre abitudini e nel nostro pubblico, che oggi è ancora più esteso grazie al web e ai social. Naturalmente la venticinquesima edizione dei Telegatti terrà conto anche di questo”.

 

Arriva in Tv Radio Italia Rap, in vista la Tv di Rds

 

‘Si ripopola’ la ‘pattuglia’ delle Tv musicali presenti sulla numerazione ‘700’ di Sky, con l’arrivo di Radio Freccia Tv e Radio Zeta Tv accanto alla ‘radiovisione’ di Rtl 102.5. Ma è già presente, al 726, anche Radio Italia Rap, la Radio (e adesso appunto anche Tv) nata da una ‘costola’ di Radio Italia e Radio Italia Tv. In realtà siano alle ‘prove generali’ della nuova emittente, che, sorta occupando all’origine uno spazio nella programmazione di Radio Italia, in pochissimo tempo è già diventata un’emittente radiofonica digitale (presente anche sul digitale terrestre) e adesso appunto anche una Tv, che è pure su Tivùsat e a sua volta comincerà prestissimo a trasmettere anche in DTT. La raccolta pubblicitaria verrà curata dall’onnipresente Viacom.

Visto che siamo in tema di DTT e Sat, alcune altre notizie: sarebbe in arrivo, almeno per adesso sul satellite, anche una Tv di Rds, denominata Rds Social Tv; non trasmette più via sat e su Sky (era sul 425) Donna Tv (ex La Sposa e Donna&Sposa), che ha scelto il solo digitale terrestre e dal 1° dicembre è presente in forma stabile sul 163 Lcn (ex Ok Italia Tv); Fab News (143, mux Canale Italia) non ripete più Fashion Tv ma annuncia con un cartello a video l’arrivo di Cooking Art Channel; nella numerazione 800-900 di Sky non trasmettono più né Fight Network Italia (che ha ripreso a trasmettere, ma solo in DTT) né Cacciare e Pescare Tv.

 

Questione di settimane per il Canale 20 di Mediaset

 

In occasione della presentazione della singolare e davvero ‘simpatica’ iniziativa di Iris, il canale cinema di Mediaset, che dal 18 marzo, in occasione dei 170 anni dalle ‘5 giornate di Milano’, dedica una serie cinematografica al Risorgimento, con introduzione e commento di Alessandro Banfi e Maria Luisa Betri, Marco Paolini, direttore generale del Palinsesto Mediaset, e Marco Costa, direttore reti free e pay Mediaset, hanno annunciato per aprile l’avvio dell’atteso nuovo Canale 20 o Venti (se così si chiamerà, come pare) dedicato al cinema e alle serie di Mediaset (attualmente ancora in onda come Retecapri).

Inoltre grosse novità ci saranno anche sul 56 di Focus, perché a breve terminerà il contratto che lega il periodico Mondadori a Discovery e quindi la gestione dovrebbe venire assunta da Mediaset. Le indiscrezioni vogliono che Focus Tv vada al posto di Italia 2 sul 35, mentre Discovery sul 56 trasmetterà un nuovo contenuto.

Fra pochi mesi ci sarà poi la grande novità per le reti berlusconiane dei Mondiali di calcio (senza l’Italia), di cui Mediaset si è assicurata i diritti. Secondo Paolini, essi “rappresentano una potente opportunità, soprattutto per gli effetti positivi sul posizionamento e l’immagine del gruppo nei confronti del mercato e del pubblico”.

 

La7: Purgatori provoca polemiche, arriva Corrado Guzzanti

 

Settimana di polemiche per La7.

Ha cominciato Andrea Purgatori con il lungo programma in due puntate della serie ‘Atlantide’ dedicata ai 40 anni dal sequestro e dall’uccisione di Aldo Moro nel 1978. Il programma, che è partito alla lontana dal ’68 e dall’ideologia di quegli anni, ha ospitato una lunga serie di dichiarazioni di ex brigatisti che avevano partecipato all’eccidio di via Fani o al sequestro di Moro. In realtà, a quel che si è capito, si trattava non di nuove interviste ma di ‘testimonianze’ rilasciate anni fa per un documentario della rete francese Arte. Purtroppo la reiterata comparsa sul video di Gallinari, Morucci, Faranda e compagnia, intenti a rievocare ‘tranquillamente’ le loro gesta e i loro crimini, ha provocato moltissime polemiche, non solo fra i familiari delle vittime.

Molto polemico verso la magistratura è stato invece Enrico Mentana nel corso del Tg La7, in relazione al sequestro da parte della Procura di Spoleto del centro polifunzionale di Norcia ricostruito ‘provvisoriamente’ dopo il terremoto dai friulani della Filiera del Legno, progettato gratuitamente dall’arch. Stefano Boeri e realizzato grazie alla solidarietà degli italiani sulla base della raccolta fondi ‘Un Aiuto subito’ voluta dal ‘Corriere della Sera’ e dallo stesso Tg La7 (gruppo Cairo). Non si è capito infatti quale sia la motivazione della scelta della Procura, che priva per ora Norcia di un prezioso luogo di aggregazione in cui si riuniva pure il Consiglio Comunale.

A distendere un po’ l’atmosfera nella rete l’arrivo nel programma del venerdì di Diego Bianchi-Zoro di un fuoriclasse assoluto come Corrado Guzzanti, da tempo annunciato a La7 e adesso arrivato nei panni dell’‘irriverente’ (ma è un eufemismo) monsignor Florestano Pizzarro.

 

Il contratto dei giornalisti esteso alla Rai

 

Rai, Fieg e Usigrai hanno sottoscritto la Convenzione per l’estensione ai giornalisti del servizio pubblico del Contratto Nazionale di Lavoro Giornalistico. Si tratta di “un passaggio importante - spiega una nota di Viale Mazzini - che sana un gap che si era venuto a creare fin dal giugno 2014 a seguito del rinnovo del Contratto Nazionale di categoria e permette di uniformare i relativi trattamenti economici e normativi, pur con le specificità tipiche del giornalismo radiotelevisivo”.

Secondo la presidente Rai Maggioni e il direttore generale Orfeo, “l’accordo raggiunto consente di superare l’impasse contrattuale e di affrontare con spirito di compattezza le importanti sfide che attendono la Rai, a cominciare da quelle previste dal Contratto di Servizio 2018-2022”.

Per Fnsi e Usigrai, “è stato messo al centro chi ha meno diritti: sono state aumentate le loro tutele, riducendo a soli 36 mesi il precariato e assicurando un aumento economico più vantaggioso”. Accordo anche su aumento economico, una tantum, carte deontologiche e sul tema della ‘ex fissa’ che interessa molto i giornalisti.

 

Tv2000: ascolti in crescita

 

Crescono gli ascolti di Tv2000, la Tv della Cei, nella stagione invernale 2018, chiusa con un + 8,7% nel ‘totale giornata’ (ore 7:00/2:00) con una media dello 0,72% di share. È stata dunque recuperata e superata la flessione dovuta al recente cambio di operatore di rete. Nel prime time (20:30/22:30) l’emittente della Cei consolida i dati dello scorso anno, con una share media dello 0,4%.

 

La lunga diretta di Fano Tv

 

Ecco la dimostrazione di cosa può fare di positivo una Tv locale in situazioni ‘di emergenza’. A Fano, nelle Marche, martedì scorso 13 marzo era riaffiorato in un cantiere un pericoloso ordigno bellico. La situazione era pesante e per mettere in sicurezza la città era stata ordinata poco prima di sera l’evacuazione addirittura di un terzo della popolazione. Per informare a dovere la cittadinanza in una simile ‘clamorosa emergenza’ (poi rientrata in nottata con l’ordigno ‘traslocato in mare’, anche se non poca gente era ugualmente rimasta in casa), Fano Tv ha organizzato una lunghissima diretta dalle 18 circa a notte inoltrata, collegandosi dagli studi con tutti i luoghi interessati e con le Autorità. La mattina, all’alba, nuova diretta con la comunicazione dello ‘scampato pericolo’.

 

Radio Verde e Radio Aut cedono frequenze

 

Come informa il sito fm-world.it, nel LazioRadio Globo ha acquisito la rete di frequenze di Radio Verde di Viterbo. Sono già stati collegati i 103.9 da Poggio Nibbio, a breve gli altri impianti”.

Anche nelle Marche le stazioni radiofoniche locali perdono frequenze, per via della decisione della nota Radio Aut del Fermano (quella di Giancarlo Guardabassi) di lasciare (per la gran parte) la Fm. Infatti la stessa emittente informa sul suo sito: “Da lunedì 26 marzo 2018 ci ascolti solo qui: canale 801 del digitale terrestre e sempre in streaming su sito e TuneIn”. Ancora Fm-World: “La storica Radio di Francavilla d’Ete… resterà in Fm soltanto nella propria area sui locali 100.5, mentre gli impianti a copertura provinciale e semi-regionale sono stati ceduti al gruppo Radio Mediaset…”.

Radio Aut Marche però non demorde e continuerà a trasmettere, basando “la propria attività anche sul sostegno degli ascoltatori. Attraverso il sito è possibile iscriversi al club “Più” Amici, per contribuire concretamente alla prosecuzione dei programmi”.

 

Cine Sony anche su Tivùsat

 

Anche Cine Sony, il canale completamente dedicato al mondo del cinema, aderisce alla piattaforma satellitare gratuita Tivùsat, al canale numero 52. Cine Sony è il canale di Sony Pictures Television Networks dedicato al cinema in Tv: dai blockbuster più visti degli ultimi anni alle prime visioni assolute, passando dalle pellicole che hanno reso immortali le star del grande schermo.

“Siamo particolarmente soddisfatti della scelta di Cine Sony - ha affermato il presidente di Tivù Alessandro Picardi - e dell’accordo con un network televisivo che ha la storia e il brand di Sony Pictures. Da oggi per tutti gli utenti sarà possibile avere sulla piattaforma Tivùsat una scelta di film ancora più vasta e di grande qualità”.

Con l’arrivo di Cine Sony, i canali visibili sulla piattaforma diventano 101, di cui 38 in HD.

 

In arrivo il ‘circuito locale’ Universe

 

Sarebbe in arrivo in tutta Italia una nuova Tv (probabilmente un circuito di Tv locali o ‘giù di lì’). Secondo notizie apparse sui social, si chiamerebbe Universe e tra le prime emittenti affiliate vi sarebbero Cafè 24 per il Nord e TeleTibur per il Lazio. Naturalmente si starebbero definendo accordi con altre emittenti sparse nelle varie regioni. Il tutto nascerebbe da un’idea della Sanver Production Ltd (editore e distributore internazionale).

 

Prima cogestione editoriale di due Radio (in DTT)

 

Interessante notizia da newslinet.com:

“La prima hybrid radio IP/DTT (nata allo scopo di sperimentare l’ibridizzazione radiofonica nell’ambito di una joint venture tra Consultmedia, Bitonlive, Beacom, 22HBG, Class Editori, Consulenza Radiofonica) e OttO fm, la storica stazione FM/IP interregionale di “Solo Musica Anni ‘80”, disponibile… sul DTT in Lombardia (LCN 627), avranno una cogestione editoriale.

“Faremo la prima visual radio con vasi comunicanti” - scherza Patrizia Cavallin, station manager di OttO fm, che aggiunge: “I due formati (oldies e Top 40) si integrano perfettamente: OttO fm è seguita dai genitori, NBC Milano dai figli…”…

“Le due stazioni avranno reciproci richiami, determinando una rottura dello schema classico che impone che un’emittente radio non possa pubblicizzarne un’altra. NBC Milano inciterà quindi all’ascolto di OttO fm e viceversa e i travasi editoriali (in DTT in primis, ma anche su FM e IP) e commerciali saranno progressivamente sviluppati…” - aggiunge Patrizia Cavallin”.

Pubblica i tuoi commenti