Le Regioni sostengono le Tv locali

Bistrattate in ogni modo a livello nazionale, le Tv locali trovano qualche sponda nelle rispettive Regioni. Ecco cosa accade in Toscana, Umbria, Marche, Emilia-Romagna…

Vediamo cosa è apparso su due successivi numeri di 'TeleRadioFax', il periodico dell'associazione Aeranti-Corallo:

«La Regione Marche ha presentato un bando per contributi di sostegno all'innovazione nella transizione al digitale televisivo.
L'intervento intende incentivare investimenti tecnologici in azienda, per lo sviluppo di una completa filiera digitale finalizzata alla produzione e alla distribuzione di contenuti propri del settore audiovisivo.
Il fondo messo a disposizione dalla Regione Marche ammonta a quasi 1,1 milioni di euro. Nel bando vengono previsti anche interventi per la formazione e la stabilizzazione del lavoro precario nelle redazioni, con un pacchetto completo che abbraccia investimenti tecnologici, formazione e innovazione.

Anche la Regione Emilia Romagna dovrebbe emanare a breve un provvedimento per il riconoscimento di contributi per le Tv locali con riferimento a investimenti già effettuati a partire dal 2010 per il passaggio al digitale. Ricordiamo inoltre che la Regione Emilia Romagna ha emanato un bando per l'innovazione (il cui termine scadeva lo scorso 2 agosto), con una sezione aperta anche alle emittenti televisive locali, finalizzato a finanziamenti (fino al 50%) su progetti e su investimenti programmati per il prossimo futuro».

E ancora:

«La Regione Umbria ha pubblicato un bando di concorso, a valere sui fondi europei POR-FESR 2007-2013, Asse I, Attività b1, Sostegno alla diffusione delle Tlc nelle Pmi, denominato “Tlc Audiovisivo 2011”. Con una dotazione finanziaria di € 300.000 per quanto riguarda le Tv locali, il bando scade il prossimo 30 settembre. Le agevolazioni verranno concesse nella misura del 35-40%, con riferimento a investimenti effettuati dalle emittenti compresi tra un minimo di 20.000 e un massimo di 400.000 euro. Maggiori informazioni nel sito www.regione.umbria.it, sezione “Bandi”.

La Giunta della Regione Toscana ha approvato una proposta di legge a sostegno dell'emittenza televisiva locale ivi operante. Tale proposta prevede lo stanziamento di 1 milione e 50 mila euro da destinare alle emittenti e agli enti locali per lo switch-off dalla Tv analogica a quella digitale (previsto a partire dal prossimo 3 novembre). Gli investimenti finanziabili riguarderanno l'innovazione tecnologica degli impianti e delle apparecchiature. Al milione di euro stanziato in seduta dalla Giunta, si dovrebbero aggiungere, nei prossimi mesi, altre risorse a valere su fondi europei».

Pubblica i tuoi commenti