Le Tv e le Radio locali più seguite: il Nord Est

Partiamo spediti dal Trentino-Alto Adige, regione particolarissima, e dalle sue Tv. RTTR si afferma in settembre come la stazione più seguita con 56.780 ‘seguaci’ nel Giorno Medio. Al secondo posto, un po’ a sorpresa, con 49.275 (in decisa crescita dopo l’estate) c’è VideoBolzano 33, ovvero ‘la Tv italiana’ della provincia alto-atesina, così affollata da emittenti ‘in tedesco’ (ripetute dalla RAS). Si torna poi a Trento con Trentino Tv, a quota 44.857; l’emittente fa parte del gruppo di Graziano Angeli, che ‘si avvale’ anche di Alto Adige Tv (8.311) e di TNN (4.293).

Ma l’emittente che sembra avere i maggiori favori, nel suo complesso, in regione, almeno sulla base dei dati di settembre, è la veneta Telenuovo, che qui è in tre versioni: la più seguita è naturalmente Telenuovo Trento (41.603), ma Telenuovo Padova ‘non scherza’ (21.296) e Telenuovo Verona va pure benino (18.188). Un po’ da sempre in regione va bene pure 7 Gold Telepadova (33.443), ma ‘si affacciano’ ora anche Tva Vicenza (11.544) e persino A3 di Treviso (4.056).

Nel campo delle Radio (dati x.000), le emittenti in tedesco sono invece rilevate (anche se ce ne sono solo due delle diverse presenti a Bolzano e provincia) e Sudtirol 1 (129) domina la scena indisturbata, seguita a forte distanza da Radio Tirol (31). Fra le ‘italiane’ è Radio Dolomiti ad essere tuttora ben seguita (38), mentre la Radio del ‘gruppo RTTR’, ovvero RTT, segue a 26. Prima di queste due stazioni trentine c’è però la ‘versione locale’ di Radio Italia Anni 60, molto seguita, a quota 43.

Fra le emittenti di altre regioni, dominano le lombarde: bene Viva (17), non male il gruppo Studio Più con la prima rete a 8 e Radio ‘60, ’70, ’80 a 9 e presente anche Radio Zeta a 7. Fra le venete, ecco Radio 80 a 7, mentre Radio Lattemiele è qui a 5; più su di loro c’è Radio Sportiva (13).

Spicca l’assenza dalla rilevazione di Radio Nbc di Bolzano.

 

Ed eccoci alla regione più importante, il Veneto, che da sempre ha Televisioni importanti e anche ‘di rilievo nazionale’.

Telenuovo nel ‘nuovo Auditel’ (con più meter all’opera) va bene e infatti si afferma con la sua versione ‘principale’ Telenuovo Padova (297.277); ma a importante supporto c’è anche Telenuovo Verona (165.454). Sembrano passati i tempi societari peggiori, poi, per A3 di Treviso (ex Antenna Tre) che ‘vanta’ ora, con la gestione legata al gruppo di Rete Veneta, 271.428 spettatori. Rete Veneta, a sua volta, ha importanti ascolti, con 211.904, preceduta però dalla forte Tva Vicenza (233.860). Solo dopo questo gruppetto c’è quella che anni fa era di gran lunga la Tv più forte nel Triveneto, 7 Gold Telepadova, con 203.842 (gli ascolti sembrano comunque in ripresa, specie con l’avvio del campionato di calcio).

A Verona Telearena si conferma molto forte (175.714), mentre è comprensibile, data la lunghissima tradizione di questo marchio in zona, che vada bene la rediviva Serenissima Tv (106.554); i buoni ascolti non si trasferiscono tuttavia, più di tanto, alle altre emittenti di Canale Italia, con l’eccezione di Canale Italia 83 (66.205). Torniamo ‘a bomba’ con Telenordest (128.477), sempre del gruppo di Rete Veneta, seguita da una Telechiara (gestione Tva Vicenza) che sembra in ripresa (105.667); a conferma della forza del gruppo di Rete Veneta ci sono infine gli ascolti in Veneto della collegata Telequattro di Trieste (20.669). A supporto invece di Telepadova, ecco gli ascolti di un’altra ‘vecchia conoscenza’ della regione, 7 Gold Plus Teleregione (42.923).

Telebelluno è molto forte nella sua zona (41.915), mentre Top Calcio 24 qui ha 24.601 spettatori. Da segnalare anche, nella sua regione, gli ascolti della ‘outsider pluri-regionale’ Cafè 24 (11.983). Presenti anche Teleromagna con 3.476 e Radio Bruno Tv con 3.438.

Chi manca? Spicca soprattutto l’assenza dalla rilevazione di Tv7 Triveneta, mentre non c’è  neppure un altro forte gruppo veneto diffuso in molte regioni (La9), peraltro basato su televendite e una programmazione a carattere commerciale. Assente pure Televenezia. Non ci sono poi altre Tv ancora, come Primafree, Telecittà, Eden Tv, Canale 68.

Per ciò che riguarda le Radio, consueto duello fra il gruppo Company - Radio Padova e quello Birikina-Bellla&Monella. In Veneto stavolta vince Radio Company, con 366, mentre Birikina è a 298; le posizioni si invertono se si prendono gli ascolti complessivi: Company è a 457, con gli ascolti in Friuli-Venezia Giulia e quelli, da anni presenti, della pur lontana Campania (23); Birikina è invece a 507, grazie a Lombardia, FVG e Emilia-Romagna. Il ‘gruppo Zanella’ di Birikina veleggia forte anche con Radio Piterpan, con 230 (con gli ascolti friulani si arriva a 277) e poi con Radio Sorrriso (132, che diventano 189 con FVG e Lombardia). Forte - stavolta sul versante Company - è poi Radio 80 (185 in Veneto e 247 nel complesso). Fuori dai due gruppi in questione c’è invece la padovana Stereocittà (101).

Torniamo ai due ‘super-gruppi’: Bellla&Monella è a 112 in Veneto e a 137 in totale, a fronte dei 109 di Radio Padova. C’è poi la presenza della nuova Radio Company Easy, che non parte affatto male (87 in Veneto e 102 in totale); Easy Network resta invece a 49. Zanella risponde con Radio Marilù (69; 80 in totale) e con Radio Gelosa (39). Lattemiele non va affatto male in Veneto (82), mentre stranamente sembra non avere ascolti Radio Italia Anni 60 e non è iscritta Radio Canale Italia.

La ‘nuova protagonista dell’etere’ Stella Fm è pur sempre solo a 36, mentre Radio Venezia La Radio che balla è a 27 e Radio Verona a 20. Fra le stazioni ‘di montagna’, ecco Valbelluna (gruppo Company) a 14 e Radio Cortina a 13. Love Fm, qui, è a 5.

Fra le emittenti di altre regioni, una nota di merito va all’emiliana Radio Pico, che in Veneto ha ben 72 ascolti (122 nel suo complesso), Radio Sportiva 45, Radio News 24 (piccolo mistero) 38. Bene anche Viva Fm (39), Zeta (22), Studio Più (26) e Radio Bruno (14).

 

Passiamo al Friuli-Venezia Giulia.

In Televisione la lotta è, come sempre, fra Telefriuli e Telequattro (e fra Udine e Trieste). Vince stavolta la prima, con 68.130 ascolti, con Telequattro a 56.047. Spazio poi alle emittenti venete, con 7 Gold Telepadova a 36.706, A3 a 24.297, Telechiara a 23.206, Canale Italia 83 a 11.620, 7 Gold Plus Teleregione a 9.999 (proprio così), Rete Veneta a 5.756.

Chi non è iscritta? Tpn Telepordenone, prima di tutte, poi altre stazioni di minori dimensioni, comprese ‘outsider’ come Udinese Tv.

Ci sono poi le Radio ma qui c’è una sola iscritta, ovvero la versione per il Friuli-Venezia Giulia di Radio Lattemiele, che ha un dato di 36. Si conferma dunque anche su questo versante la forte difficoltà delle residue stazioni di questa piccola regione, come dimostra il triste caso di Radio Fantasy. Non si è iscritta, fra le altre, neppure Radio Punto Zero.

 

Per ultima, eccoci all’Emilia-Romagna.

In Televisione vince di poco la bolognese 7 Gold Sestarete, con 130.692, mentre l’altra felsinea È Tv segue a ridosso con 125.078. In realtà  ci sarebbe anche, con ascolti analoghi, il ‘gruppo Trc’ (legato alla cooperazione di consumo), che però è frazionato fra gli ascolti della ‘originale’ Trc Telemodena (73.451) e la ‘nuova’ Trc (52.511), con particolare riguardo a Trc Bologna. Forte, come sempre, è l’altra Tv dello stesso gruppo di Trc, ovvero la veterana Telereggio (91.053). Regione di forti ‘municipalità’, l’Emilia-Romagna non può poi non confermare ascolti di rilievo (anche se sembrano in calo) anche a Tv Parma (54.915), alla piacentina Telelibertà (40.739) e alla ‘nuova’ antenna modenese Tv Qui (45.395, ma prima di settembre era ancora più su). La ‘nuova’ Teleromagna segue a 38.619, con a supporto Teleravenna a 7.265. Da segnalare anche la giovane Tv bolognese Nettuno Tv (6.600).

Sempre fra le Tv regionali, Radio Bruno Tv è a 21.725, mentre non va trascurata, almeno qui, S. Marino Rtv a 5.524. Poco significativi gli ascolti delle altre due stazioni del ‘gruppo Sestarete’, ovvero Nuova Rete e Vga - Rete 8, mentre Medianews di Reggio Emilia (che trasmette però con il marchio Teletricolore ed è legata a È Tv) ora e a 0.

Fra le Tv lombarde, forti nella zona occidentale della regione, spiccano Top Calcio 24 (38.256), Telelombardia (34.413), 7 Gold Telecity (33.335), ma anche Telecolor (27.897), Telenova (23.693) e Bergamo Tv (17.752) e Telereporter. Fra le Tv venete, spicca Canale Italia 83 (68.631) ma c’è anche Telenuovo Verona.

Un particolare rilievo assumono però in questa regione le assenze dalla rilevazione. Spicca quella del ‘gruppo Bighinati’, che ha un marchio tuttora forte (Telesanterno) e una Tv molto ben avviata (la ferrarese Telestense), oltre a Telecentro. Non ci sono poi neppure la forlivese Videoregione, con gli altri suoi marchi, la nuova imolese Di. Tv, la nuova parmigiana 12 e Icaro Tv a Rimini.

Passiamo alle Radio e naturalmente parliamo subito di Radio Bruno di Carpi, protagonista assoluta in regione e anche in Toscana e stazione di rilievo anche a livello nazionale. In Emilia-Romagna Bruno ha ben 521 ascolti nel Giorno Medio, gran parte dei 708 complessivi. Il distacco delle altre emittenti è grandissimo e diciamo che proprio non c’è lotta.

Tuttavia nella rilevazione TER va molto bene la romagnola Radio Studio Delta con 135, seguita da Radio Italia Anni 60 (gruppo Sestarete 7 Gold) con 92 e da Radio Lattemiele (nata qui e da sempre forte in regione) con 84. Un po’ in ombra l’altra romagnola Radio Gamma, a 49, preceduta anche da un’altra stazione modenese di successo (legata naturalmente al gruppo di Bruno, come le altre cittadine), ovvero Modena 90 (67). Sempre fra le modenesi, Radio Stella è a 37 e Modena Radio City a 20; Radio Pico di Mirandola in regione ha invece un dato di 13.

Fra le Radio di altre regioni, spiccano Radio Zeta (48) e Studio Più (40), forte soprattutto in riviera, ma vanno bene anche Radio Birikina (38), approdata a Bologna, Radio Sportiva (32), Radio Subasio (ancora 32), Number One (23) e Discoradio (15).

Ma torniamo in regione. Paneburromarmellata ha un buon dato di 38, mentre sembrerebbe influenzato dall’omonimia il bel dato della ravennate Radio Italia (34). Significativo anche il dato della ferrarese Radio Sound (22) e anche quello della quasi omonima Radio Sound Piacenza 24 (19). L’altra romagnola Radio Centrale è a 18, Radio Reggio a 14, la ‘tenace’ Radio Rcb a 4, Radio Icaro di Rimini a 3.

Ma dove sono le Radio bolognesi? Piuttosto in basso, in effetti. Radio International è a 20, Radio Nettuno a 11, Radio Città del Capo (legata a Popolare Network) a 7. Si fa poi notare la nuova sportiva Radio Bologna Uno, con 15.

Mancano poi dalla rilevazione parecchie Radio, anche di eccellente tradizione, come Radio Sabbia, Radio San Luchino, Radio Parma, Punto Radio, Radio Budrio, Radio Record, mentre ha chiuso, almeno in Fm, Play Studio.

Pubblica i tuoi commenti