L’improvvisa scomparsa di Claudio Capone

All’età di 55 anni si è spento Claudio Capone, una delle voci più belle e conosciute della nostra Tv.

Ron Moss, il Ridge di 'Beautiful', Don Jonhnson in 'Miami Vice', Luke Skywalker nella famosa saga di 'Guerre Stellari', Stephen Fry, Oscar Wilde nel film 'Wilde', Francesco Giuseppe nella trilogia 'Sissi'. Ma anche la voce italiana di John Travolta, Alan Alda, John Malkovich, Martin Sheen e Chuck Norris o ancora Michael Palin in 'Monty Python'.

Ora questi attori non avranno più la voce di Claudio Capone, mancato lunedì sera in Scozia dove si trovava per lavoro. La scomparsa di Capone è stata annunciata da La7, rete per cui Capone è stato la voce narrante dei documentari di storia e archeologia, oltre ad aver curato il doppiaggio di alcune importanti serie Tv, come 'L'Ispettore Barnaby' e 'Wild at heart'.

Ma Capone è stato e soprattutto anche la voce narrante dei documentari di 'Superquark', condotto da Piero Angela su RaiUno e di 'Geo & Geo', condotto sa Sveva Sagramola su RaiTre.

Capone era nato a Roma il 18 novembre 1952. Figlio d'arte, il padre Lucio era anch'egli doppiatore, ha iniziato a lavorare molto giovane nel teatro e nella Tv, senza mai abbandonare il doppiaggio, che sarà l'attività prevalente dell'età matura. È mancato improvvisamente lunedì scorso, mentre appunto era in Scozia per lavoro, nella città di Perth. Sentitosi male nella notte del 21 giugno, si è aggravato ed è deceduto dopo soli due giorni.

Pubblica i tuoi commenti