L’Ulisse del Kosovo

Bekim Fehmiu è stato lo splendido Ulisse dell'”Omero” Rai del 1968. È morto suicida il 15 giugno nella sua casa di Belgrado.

Era una delle stelle del cinema jugoslavo ma anche il pubblico italiano lo consceva bene. Era l'Ulisse televisivo che recitava accanto a Irene Papas nello sceneggiato a puntate "L'Odissea" del 1968 (replicato spesso in tutti gli anni successivi sulle reti Rai) coprodotto dalla Rai e diretto da Franco Rossi.

Bekim Fehmiu, nato a Sarajevo nel 1936 da una famiglia albanese del Kosovo, è morto suicida alcuni giorni fa nella sua casa di Belgrado. Dopo il diploma alla Facoltà di Arti Drammatiche di Belgrado, Fehmiu ha iniziato a recitare negli anni '50. Ha raggiunto la fama nel 1967, col ruolo di Beli Bora in “Ho incontrato anche zingari felici” (Skupljači perja) di Saša Petrović, che in quell'anno vince il Premio speciale della giuria al festival di Cannes e viene nominato all'Oscar; è stato anche l'unico attore proveniente dal blocco comunista a recitare in Occidente ben prima della caduta del muro di Berlino, accanto ad attori del calibro di John Huston, Ava Gardner, Irene Papas (appunto), Claudia Cardinale e Dirk Bogarde.

Alla fine degli anni '80, con l'inizio delle tensioni che hanno poi portato alla fine della Jugoslavia, Fehmiu si è allontanato dall'ambiente del teatro e del cinema. Nel 1987, in segno di protesta verso la politica del governo di Belgrado di discriminazione della popolazione albanese del Kosovo, l'attore ha abbandonato il palcoscenico del Teatro Drammatico Jugoslavo di Belgrado, durante le rappresentazione di “Madame Colontein” opera di Agnette Pleyal. È del 1992 l'ultima apparizione cinematografica, in “Gengis Khan” diretto da Ken Annakin.

Ma in Italia tutti lo ricordano per quell'Ulisse perfetto, dallo sguardo torvo e intenso. E all'eroe omerico Bekim ha rubato il nome per il figlio maggiore, Uliks (Ulisse), che avrà il compito di portare le ceneri del padre a Prizren, città del Kosovo molto amata da Fehmiu, dove ha vissuto da ragazzo, e disperderle nel fiume Bistrica.

Pubblica i tuoi commenti