Lutti in Tv: Willy Molco e Corrado Colabucci

Sono morti in questi giorni, nella distrazione generale causata dalle festività di Natale, il giornalista Willy Molco e il costumista Corrado Colabucci.

È scomparso il giorno di Natale a Milano a soli 59 anni il giornalista Willy Molco, che forse il grande pubblico aveva imparato a conoscere in questi ultimi tempi come "volto" della rassegna stampa e di alcuni "speciali" del Tg1; Molco però aveva alle spalle anche una lunga e gloriosa carriera nel mondo della carta stampata. Era stato infatti direttore di alcuni periodici ad alta tiratura del gruppo Rizzoli-Rcs, come "Oggi", solo per citare l'esempio più noto e forse importante, ma anche "Novella 2000", "Anna", "Sette".

Più recente era stato invece l'approdo alla Rai, realizzatosi per alcuni anni, in particolare, con la guida di una delle edizioni del famoso (ma sfortunato) settimanale dell'azienda (o comunque legato alla Rai), vale a dire il celebre "Radiocorriere Tv". A seguire, c'era stato appunto l'arrivo al Tg1.

Colabucci era invece uno dei nomi più noti delle produzioni, soprattutto di varietà, della Rai, uno dei quei professionisti cui ci si poteva affidare a colpo sicuro per qualsiasi trasmissione in cui occorresse una qualità nella scelta dei costumi di scena e anche delle scenografie. 67 anni, Colabucci era veneto di Legnago, nel Veronese, e aveva collaborato, fra le ultime cose, ai più recenti programmi di Pippo Baudo e di Raffaella Carrà.

Pubblica i tuoi commenti