Multipiattaforma, la parola chiave per la Tv del futuro secondo l’HD Forum Italia

Il percorso italiano verso la Tv del futuro è il tema centrale dell’Associazione HD Forum Italia, soprattutto in vista della cessione della banda 700 Mhz.

Al Forum Europeo Digitale 2017 tenutosi a Lucca il 15 e 16 giugno HD Forum Italia ha ribadito la sua volontà di sostenere l’evoluzione del sistema audiovisivo del nostro Paese e ha messo in evidenza la necessità ormai condivisa di introdurre tecnologie trasmissive più efficienti, con la possibilità di un nuovo switch off.  L'associazione si è concentrata sull’Ultra HD e sui lavori preparatori dell’Ultra HD Book 1.0, ultimo nato nella collana di documenti che contengono le specifiche tecniche destinate ai costruttori di apparati di ricezione televisiva per il mercato italiano. Si tratta della prima istanza di una serie dedicata all’universo Ultra HD, in seguito ai progressi raggiunti nella standardizzazione sul versante delle nuove tecnologie dell’immagine (Hdr, Wcg, Hfr) e del suono (Nga). Il volume, inoltre, è il primo che esprime il paradigma della TV multipiattaforma, contemplando in modo unitario le caratteristiche relative all’universo televisivo del satellite, del digitale terrestre e dell’IP.

Benito Manlio Mari, presidente HD Forum Italia

Il Forum è stato anche l'occasione per annunciare l’HbbTV Symposium 2017, in programma a Roma il prossimo 15 e 16 ottobre organizzato da HD Forum Italia in cooperazione con l’associazione HbbTv. L’iniziativa sancirà il varo ufficiale della piattaforma della TV interattiva HbbTV 2 da parte dell’Italia, dopo un lungo percorso culminato l’anno scorso con l’adozione negli apparati di ricezione dello standard HbbTV (Hybrid Broadcast Broadband Tv) in sostituzione dell’MHP. A seguito di tanti test, porte aperte alle prime applicazioni che promettono interessanti prospettive di mercato in termini di nuovi servizi video interattivi destinati agli utenti nell’ambito delle trasmissioni ibride e della TV a banda larga.

Pubblica i tuoi commenti