Murdoch: opzioni aperte su KirchPayTv

La Tv a pagamento del gruppo Kirch, Premiere, ha rinviato la presentazione dell’istanza di insolvenza, poichè i rappresentanti di Rupert Murdoch, in trattative con le banche, starebbero tentando di evitare il collasso.

Un portavoce di KirchPayTV ha detto che i colloqui tra le banche e gli azionisti stanno proseguendo e continueranno, ma non ha voluto

aggiungere dettagli.

Il gruppo Kirch, indebitato per oltre 6,5 miliardi di euro, lunedì dopo settimane di colloqui su un salvataggio che coinvolgesse anche gli azionisti di minoranza Murdoch e Mediaset, alla fine aveva dichiarato l'insolvenza di KirchMedia (la controllata operante nella Tv e nei diritti televisivi). Fonti vicine a Kirch prevedevano che la pay-tv potesse seguire lo stesso destino. Fonti societarie e bancarie hanno invece precisato che la dichiarazione di insolvenza è magari vicina, ma non all'immediato ordine del giorno.

"Murdoch vuole evitare che accada anche in questo caso la stessa cosa - ha rivelato una fonte bancaria -. Con un'altra dichiarazione di insolvenza perderebbe anche l'ultima chance per entrare nel mercato dei media tedeschi".

Pubblica i tuoi commenti