Natasha Kampusch e la Tv

Ecco che cosa è accaduto sul versante della Tv per ciò che riguarda il clamoroso caso di Natasha Kampusch, la diciottenne viennese rimasta prigioniera di uno ‘squilibrato’ per ben otto anni.

Grande interesse in tutto il mondo ha riscosso l'apparizione in televisione di Natasha Kampusch, diciottenne viennese miracolosamente fuggita il 23 agosto scorso dopo ben otto anni di prigionia.

Trascurando il versante della carta stampata (pur importante), diremo che già il giorno stesso della prima messa in onda su ORF 2, mercoledì scorso, più di 120 stazioni televisive si sono mostrate interessate ai diritti per l'emissione parziale o totale dell'intervista condotta dal giornalista Christopf Feuerstein alla "fuggitiva".

Il colloquio di 40 minuti, irradiato mercoledì 8 settembre alle 20.15 dall'emittente di stato austriaca, è stato seguito in Austria mediamente da 2.545.000 telespettatori (il terzo valore più alto dal 1991, anno di introduzione della rilevazione degli ascolti). Un vero successo per la trasmissione "Thema Spezial" che ha così potuto raggiungere uno share dell'80% e picchi di ascolto fino a 2,655 milioni di persone, superando di gran lunga la partita calcistica Austria-Venezuela (in onda contemporaneamente su ORF 1) vista da appena 385.000 telespettatori (14% share).

Un'ora più tardi l'emittente privata tedesca RTL, a fronte del pagamento (secondo quando riferito da "Der Standard") di 200.000 Euro, mandava in onda l'intervista registrata con Natascha (in esclusiva per la Germania) nel programma "Extra Spezial", visto da 7,13 milioni di telespettatori, pari al 22,9% di share; a fronte di numerose richieste, ha fatto seguito qualche giorno dopo una replica. L'audience si è rivelata inferiore solo alla visione della partita di calcio (San Marino-Germania: 0-13) per la qualificazione agli europei seguita in ZDF da 10,16 milioni di telespettatori (33,7 %) e dal notiziario delle 21.35 (heute-journal) su ZDF visto da 7,48 milioni di persone (23,5%).

Dopo mezzanotte l'intervista è stata resa disponibile anche agli altri Paesi. La "commercializzazione internazionale" è stata svolta dalla stessa emittente di stato austriaca che, non avendo pagato nulla per l'intervista girerà tutti i ricavi, senza trattenere alcuna commissione, alla stessa Natasha Kampusch, che ha promesso la creazione di una fondazione a favore delle persone rapite.

Particolare interesse da parte dell'America, dove CNN e grandi network come ABC e CBS hanno richiesto l'inserimento nei notiziari come "Good morning America" e "60 Minutes", come pure da altre parti del mondo, come Australia, Giappone, Russia.

Tra le prime emittenti europee ad assicurarsi l'intervista figurano: TF1 (Francia), Antena 3 (Spagna), SRG (Svizzera), TV2 (Danimarca), TV4 (Svezia), SBS (Olanda) e NRK (Norvegia).

In Italia l'esclusiva dell intervista è stata aggiudicata a La7 che nello speciale "La ragazza con la coperta sul viso" trasmesso giovedì 7 settembre alle 20.30 ha registrato oltre 4 milioni di contatti, con un ascolto medio vicino agli 800.000 telespettatori e uno share del 3,6% (secondo un comunicato dell'emittente). Alle 21.34 si è registrata la punta massima di 1,2 milioni pari al 5,5%.

Infine, ecco che lunedì scorso 'Piazza grande' di RaiDue, tornata in video proprio quel giorno, è riuscita ad ottenere un'intervista dal padre di Natasha (Valter Vianello).

Pubblica i tuoi commenti