News in breve dell’estate

Enrica Prati, direttore di Telelibertà e del sito on line del quotidiano ‘Libertà’, è morta all’ospedale di Piacenza, a soli 46 anni. Nata nel 1969, giornalista professionista, Enrica era anche vicepresidente di Editoriale Libertà, presidente di Telelibertà e della concessionaria di pubblicità Altrimedia. Da noi di Millecanali le più sentite condoglianze a tutta Telelibertà e alla famiglia di Enrica Prati.

 

Radio 105 non cresce solo negli ascolti ma sfonda anche con il suo sito 105.net che a fine luglio 2015 ha raggiunto quota 2.5 milioni di visitatori unici (+ 29.3% luglio 2015 su luglio 2014) e 14 milioni di pagine viste. Risultati e numeri davvero importanti conseguiti grazie alla interpretazione editoriale delle sinergie web e social del Gruppo Finelco, che da anni punta sulla sempre più alta quantità e qualità dei suoi contenuti che su 105.net si traducono in immagini, notizie esclusive dal mondo della musica e dello show biz, interviste e foto delle star, reportage dal backstage dei programmi radiofonici, il successo dello Zoo, le classifiche e un'offerta sempre più importante di web radio e, recentemente  la chicca dei docufilm  su Madonna e U2.

 

La partita di Supercoppa in Cina fra Juventus e Lazio di agosto, una delle poche in onda sulla Rai, ha riservato brutte sorprese alla Tv di Stato. Le immagini avevano infatti colori sbiaditi, un collegamento satellitare a bassa definizione e soprattutto una regia tecnica degna di una trasmissione televisiva degli anni Ottanta, con riprese da lontano e replay ‘improvvisati’. Il telecronista Alberto Rimedio si è scusato più volte per le riprese, ricordando che la responsabilità era completamente da attribuire ai partner cinesi di Shangai Tv. Sono seguite polemiche a non finire, in cui la Rai ha attribuito le responsabilità a Lega Calcio e Infront,che avevano deciso di giocare proprio in Cina questa partita tutta ‘italiana’. Alla fine non si è capito, in effetti, chi abbia deciso che proprio quella fosse la produzione televisiva dell’evento.

 

Tutti i giorni, da lunedì 10 agosto a domenica 23 agosto, alle ore 18.30, Radio Vaticana Italia ha trasmesso l'adattamento radiofonico della Lettera Enciclica del Papa “Laudato Sì” sulla cura della casa comune. L'iniziativa si rivolgeva inoltre alle persone non vedenti, ipovedenti e con difficoltà visiva che hanno potuto "leggere" l'Enciclica ascoltando la Radio. In 14 puntate è stata riproposta in forma integrale la lettura del testo arricchita da voci, suoni e suggestioni tipiche dell’ambiente naturale. L'adattamento radiofonico e la regia erano di Mara Miceli, con il contributo di Daniela Pagliara. Le voci di Francesca Rossiello e Gaetano Lizio. È una produzione Radio Vaticana, in collaborazione con la Libreria Editrice Vaticana. La trasmissione dell’Enciclica “Laudato Sì” di Papa Francesco è avvenuta in tecnica digitale, grazie alle nuove frequenze della Radio digitale, il DAB+, che in collaborazione con il circuito Eurodab Italia e Rtl 102.5, permettono al canale italiano della Radio Vaticana di coprire oltre il 65% del territorio italiano, in attesa di completare la copertura nazionale entro i prossimi mesi.

 

Prima i tecnici, poi i giornalisti, accomunati dalla stessa sorte: il licenziamento da Teleblu, storica emittente televisiva di Foggia. Sono tre i giornalisti professionisti che si sono visti recapitare a fine luglio una lettera in cui si annunciava la cessazione immediata del loro rapporto di lavoro. Tra i primi ad intervenire sulla vicenda, il sindaco di Foggia, Franco Landella: “Abbiamo appena appreso con grande rammarico che i giornalisti di Teleblu hanno ricevuto una comunicazione personale della cessazione del rapporto di lavoro con l’emittente. Questa triste notizia si aggiunge a quella, già trapelata alcuni giorni fa, sulla risoluzione del contratto di lavoro con gli operatori del settore tecnico dell’emittente. Sono molto preoccupato per una situazione che provoca un grave lacuna o, quanto meno, una allarmante situazione di incertezza nel panorama dell’informazione locale, oltre a causare la perdita di un cospicuo numero di posti di lavoro a professionisti ed operatori tecnici altamente qualificati”.

 

QVC, leader mondiale nel settore retail Tv ed e‐commerce, ha annunciato lo scorso 1 agosto l’ingresso ufficiale in Francia con il lancio dei programmi televisivi in diretta ed e‐commerce. Il lancio del sito www.qvc.fr ha preceduto l’on air lo scorso 23 giugno, offrendo 46 marchi delle 4 categorie trattate e prevede di offrire circa 300 marchi entro la fine del 2015. La programmazione di QVC Francia dovrebbe raggiungere 18,3 milioni di case entro la fine di quest'anno. QVC ha anche annunciato che la sua capogruppo Liberty Interactive Corporation ha raggiunto un accordo definitivo per rilevare zulily, un sito leader di e-commerce al servizio di mamme millenial e della generazione digitale, per circa $ 2,4 miliardi.

 

Enzo e Huguette Campione lasciano il direttivo della concessionaria Publishare. La società, fondata nel 2006, cura la raccolta pubblicitaria, tra l’altro, di Telelombardia ed Antenna 3 Lombardia, emittenti controllate dall'editore Sandro Parenzo, che ha anche la proprietà al 50% della stessa Publishare, mentre soci di minoranza sono proprio Huguette Campione (30%), figlia di Enzo Campione, e Matteo Sordo (20%), ora vice general manager a Publitalia '80 e Digitalia. Ora Huguette Campione si è dimessa dalla carica di consigliere nel Cda della concessionaria, mentre Enzo Campione ha lasciato la carica di presidente a favore di Maurizio Martinelli, Che ha però subito passato la mano a favore di Saverio Pallotta. Alla base di tutto vi sarebbero contrasti sulla gestione di Publishare tra i Campione e Parenzo.

 

Rai Sport 1 HD sarà in onda dal 15 settembre sul canale 557 del digitale terrestre. La stagione calcistica sta entrando nel vivo e per gli appassionati poter essere sempre aggiornati su quello che accade è fondamentale. Questa è dunque una novità importante, compreso chi non ha un abbonamento a una pay-tv: a partire dal 15 settembre prossimo, infatti, arriva Rai Sport 1 HD, sul canale 557 appunto. Il cambiamento è stato confermato dal direttore di Rai Sport, Carlo Paris, che ha in serbo diverse innovazioni per i telespettatori, a partire dal nuovo “90° minuto” con Paola Ferrari. Grazie a questa cambiamento i telespettatori potranno apprezzare la qualità dell’alta definizione, che è in grado di garantire colori nitidi e immagini più definite e realistiche.

 

AXN SCI-FI (Sky 134), il canale di Sony Pictures Television Networks unico in Italia ad essere completamente dedicato alla fantascienza e al fantasy, sbarca la seconda stagione di ‘Defiance’. Il nuovo capitolo dell’avvincente saga, ambientata in un prossimo futuro nel quale uomini ed alieni dovranno imparare a convivere gli uni con gli altri, arriverà in prima visione assoluta per l’Italia mercoledì 16 settembre alle ore 21.00.

 

A partire dal 30 luglio anche La7d è presente su tivùsat, la piattaforma satellitare free che raggiunge oltre due milioni di famiglie. Con la scelta del Gruppo Cairo si rafforza ulteriormente il ruolo di tivùsat al servizio dei broadcaster per consentire a tutti gli utenti di vedere nella sua completezza la programmazione televisiva gratuita. Inoltre, anche KBS World, il canale internazionale del servizio pubblico coreano, sarà visibile su tivùsat. KBS World rappresenta una realtà in grande crescita nel campo dell’offerta televisiva generalista raggiungendo 58 milioni di famiglie in 103 Paesi nel mondo. Il canale propone una programmazione ricca di intrattenimento, musica e fiction per tutta la famiglia, che permetterà agli spettatori italiani di conoscere, apprezzare ed approfondire la cultura asiatica. KBS World sarà disponibile in Alta Definizione al numero 78 di tivùsat e quindi visualizzabile tramite decoder muniti di Bollino Oro tivùsat HD oppure tramite Tv provviste di bollino bianco tivùsat HD Ready ed apposita CAM tivùsat. Con quest’ultimo arrivo salgono a 69 i canali presenti su tivùsat e a 7 quelli in HD. L’arrivo di KBS porta a 20 i canali internazionali visibili gratuitamente a tutti gli utenti.

 

Una segnalazione dall’estate istriana che fa piacere comunicare. Come riferito dal quotidiano ‘La Voce’ (in italiano nell’Istria slovena e croata) alle 7 del 10 agosto scorso dopo una pausa di “lunghi 14 mesi, sono ripartite le trasmissioni di Radio Rovinj Fm”, ovvero Radio Rovigno. “L’emittente è rinata proprio come una fenice, dato che sono stati gli stessi fratelli Igor e Ivan Frankovic, che avevano cercato di evitarne la chiusura, a creare una nuova società e partecipare al bando di concorso per l’assegnazione delle frequenze, vinte grazie a un programma che punta sullo sviluppo della società civile e della multiculturalità”. Le frequenze sono quelle dei 94.8, 88.5 e 90.7 ottenute in concessione per i prossimi 9 anni e permetteranno “di ascoltare la Radio non solo sul territorio locale ma anche in tutta l’Istria centrale e meridionale”.

Pubblica i tuoi commenti