Nielsen: il mercato pubblicitario cresce

Crisi o non crisi, Nielsen crede abbastanza in questo 2010 pubblicitario: il mercato infatti continuerebbe a crescere, con un + 4,5% nel primo quadrimestre.

Ecco il 'rapporto Nielsen':

«Il trend di crescita del mercato pubblicitario si mantiene costante nelle ultime rilevazioni Nielsen. Grazie al + 3,5% registrato ad aprile, nel primo quadrimestre, considerando tutte le tipologie, gli investimenti pubblicitari aumentano del + 4,5% rispetto allo stesso periodo del 2009 raggiungendo una spesa complessiva di 2,9 miliardi di Euro.
Il risultato è leggermente superiore alle attese e se questo andamento dovesse proseguire nei prossimi mesi, anche le previsioni di chiusura 2010 potranno essere riviste al rialzo. Un ulteriore segnale positivo è l'aumento delle aziende inserzioniste su quasi tutti i mezzi rilevati, ed in particolare su Tv, quotidiani e affissione.

La Televisione, considerando sia i canali generalisti che quelli satellitari (marchi Sky e Fox), chiude il gennaio-aprile 2010 con una crescita del + 6,4%. Tutte le emittenti rilevate sono cresciute rispetto al 2009 trainate dall'aumento di settori importanti quali alimentari (+ 14,3%) e telecomunicazioni (+ 8,0%) mentre diminuiscono gli investimenti del settore automobili (- 3,3%).

La crescita dei quotidiani (+ 1,2%) non basta a compensare il calo di free press (- 3,9%) e periodici (- 9,3%) per cui la stampa nel suo complesso vede diminuire gli investimenti del - 2,9%. Particolarmente positivo (+ 5,3%) il dato dei quotidiani relativo alla sola commerciale nazionale. Ancora sulla stampa da segnalare l'andamento dell'advertising del settore abbigliamento: aumentano (+ 14,8%) gli investimenti sui quotidiani mentre sono in calo (- 7,9%) sui periodici.

Molto positivi i dati per quanto riguarda la Radio (+ 14,0%), con aumenti degli investimenti notevoli da parte di distribuzione (+ 28,5%), telecomunicazioni (+ 59,1%), alimentari (+ 24,9%), finanza/assicurazioni (+ 92,2%).
Anche gli investimenti in affissione crescono a due cifre (+ 23,0%) grazie ad abbigliamento (+ 20,1%), telecomunicazioni (+ 73,4%) e automobili (+ 16,3%). Aumenti più contenuti ma comunque soddisfacenti per cinema (+ 11,6%), direct mail (+ 5,7%) e cards (+ 2,8%).
In generale tra i settori principali aumentano i budget delle aziende di alimentari (+ 13,6%) e telecomunicazioni (+ 12,9%) mentre riducono gli investimenti le automobili su tutti i mezzi ad eccezione di affissione, internet e cinema.

Complessivamente il numero di aziende che investono in pubblicità è aumentato del + 0,3% nel periodo gennaio-aprile 2010 in confronto allo scorso anno. Ad eccezione dei periodici (- 6,5%), tutti i mezzi vedono aumentare gli inserzionisti: da segnalare in particolare la Televisione (+ 11,3%), l'affissione (+ 20,0%) e i quotidiani a pagamento (+ 5,3%). Sempre in Televisione crescono del + 30,6% rispetto al 2009 le aziende esclusive, ovvero quelle che decidono di investire su un solo mezzo.

The Nielsen Company è un'azienda globale con posizioni di leadership sul mercato per le informazioni di marketing consumer, Televisione e altri media, online intelligence, mobile measurement, eventi e pubblicazioni specializzate. Nielsen è attiva in oltre 100 paesi del Mondo, la sede principale è a New York (USA)».

Pubblica i tuoi commenti