Notizie in breve di fine novembre

 

Singolare l’idea di dare uno spazio di sabato sera a Teo Teocoli su RaiTre per un programma tutto suo, che consiste poi nell’inviarlo, nascosto dentro una scatola chiusa, in luoghi a lui sconosciuti e ‘a sorpresa’. Sembrerebbe una bella idea, ‘promettente’, ma nella prima puntata di sabato 28 novembre Teocoli si è trovato alle prese con una bella nave-crociera e ha familiarizzato con ospiti, equipaggio, personaggi vari. Insomma, nulla di straordinario e soprattutto nella trasmissione si rideva proprio poco: da un mattatore come Teo si poteva ottenere un po’ di più, magari con un po’ più di idee.

 

Radio Radio Tv, la versione televisiva dell'emittente radiofonica romana Radio Radio, che in precedenza trasmetteva sul digitale terrestre su RomaUno 2 (LCN 196) e in alcune fasce orarie via satellite sul 518 di Roma Uno, da alcuni giorni ha attivato un proprio canale via satellite. Infatti i problemi di Roma Uno hanno portato alla temporanea sospensione delle trasmissioni in Dtt e alla chiusura del servizio satellitare.

Radio Radio trasmette in chiaro su Hot Bird 13° Est, frequenza 10775 - polarizzazione orizzonatale - SR 29900 ed è adesso visibile sulla piattaforma Sky al numero 826.

 

Italiaonline, la prima internet company italiana, e Sky Italia annunciano l’avvio di una partnership commerciale strategica, che consentirà di mettere a fattor comune, sui canali web, i servizi e la vasta audience digitale di Italiaonline con alcuni fra i brand di maggior appeal del mondo Sky.

La partnership dà il via a nuove sinergie digitali su più fronti. Parallelamente, Italiaonline dal 1° dicembre sarà la concessionaria di advertising esclusiva per le web property di Sky Italia: dai siti di Sky Tg24 e Sky Sport a quelli di Sky Cinema e Sky Arte, passando per i differenti siti dei canali e dei programmi del gruppo.

Italiaonline, inoltre, metterà a disposizione il proprio know how nel web design, collaborando con Sky per rinnovare alcune web property del gruppo, a cominciare dal sito di Sky Tg24 per passare poi a quello di Sky Sport.

 

Bocciato il piano concordatario, per la Screen Service di Brescia e Lainate è ora inevitabile l'istanza di fallimento: a pagare saranno quasi una cinquantina di lavoratori.

La Screen Service Broadcasting Technologies, nome molto noto nel campo del broadcast, è dunque ufficialmente fallita. E sono ufficialmente 48 i lavoratori per cui a fine anno scadrà la cassa integrazione straordinaria.

Nelle ultime settimane a Brescia si era lavorato ad un piano concordatario: la 'vecchia' Screen Service doveva essere acquistata dalla newco Screen srl, composta dalla 3xCapital - la società del curatore fallimentare - e della Syes di Lissone, azienda del settore delle telecomunicazioni con sede in provincia di Monza e Brianza. Il piano prevedeva anche il riassorbimento di 27 lavoratori.

Niente da fare: il piano di rientro non ha soddisfatto il Tribunale che ha così predisposto l'istanza di fallimento. Ma c'è una luce in fondo al tunnel: l'ipotesi è quella dell'esercizio provvisorio dell'azienda, modalità che servirebbe a tutelare i creditori.

 

‘La Regione vede solo la Tv’. È questa l'accusa di circa 50 emittenti radiofoniche sarde, che si sentono abbandonate e trattate come mezzi di comunicazione di serie B. Da qualche giorno su diverse stazioni radiofoniche regionali sta girando uno spot, creato dai proprietari e dai lavoratori delle emittenti, che denuncia il malessere e punta il dito contro la Regione.

L'accusa principale alla Regione è quella di aver concesso ben 2 milioni e 400mila euro alle Tv regionali senza dare alle Radio neppure uno spicciolo. Resta solo il contentino del bando per la programmazione in lingua sarda, con appena 100 mila euro di budget.

«Perché la Regione non sfrutta la nostra forza e presenza nel territorio per fare la propria comunicazione istituzionale? Perché ad esempio la campagna di comunicazione antincendio non è stata più assegnata alle Radio? E questo non è l'unico ambito in cui potremmo svolgere un servizio utile alle istituzioni» - spiegano i lavoratori delle Radio.

 

La7, dopo la crescita degli ascolti conseguita negli ultimi 5 mesi e nella prospettiva di un ulteriore sviluppo della propria offerta editoriale, comunica l’arrivo di Fabrizio Salini alla direzione di rete, nell’ottica di rafforzamento del team manageriale.

Salini, personaggio molto noto nel settore televisivo, riporterà all’amministratore delegato Marco Ghigliani e avrà la responsabilità dei palinsesti, dei contenuti e dell’offerta multimediale. Salini arriva dall'esperienza in qualità di a.d. di Fox Italia.

 

È stato presentato nei giorni scorsi Play alpinismo, il primo canale di video on demand dedicato alla montagna, a cura della Gazzetta dello Sport.
La piattaforma è visibile sul sito www.playalpinismo.com e, per il mese di dicembre, è previsto il rilascio delle applicazioni per smartphone e tablet (sia Ios che Android). ‘Play alpinismo’ prevede un abbonamento mensile da 9.99 euro, oppure la possibilità di scaricare i film o i documentari presenti a partire da 0.99 euro.

Andrea Monti, direttore della Gazzetta dello Sport, è un grande appassionato di questo sport e su ‘Play alpinismo’ dice: “È una straordinaria iniziativa, che può contare su 140 film, ma anche documentari, sulla montagna. Il lavoro, inoltre, non è stato semplice, dato che abbiamo contattato 100 produttori per ottenere tutto il materiale necessario. Più di 50 dei 140 filmati presenti sulla piattaforma sono inediti poichè sono stati doppiati in italiano per la prima volta”.

 

Un arresto per appropriazione di frequenze di trasmissioni. Probabilmente una notizia di questo genere non era emersa nemmeno negli anni’70 al tempo delle prime Radio “pirata”, ma ad Adrano in provincia di Catania, nel 2015 e nell’era digitale, accade anche questo nel pieno rispetto delle regole e della legalità. I Carabinieri della Stazione di questo comune in provincia di Catania hanno arrestato, infatti,  un 40enne eseguendo un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale.
I militari, nell’aprile del 2011, sequestrarono una cosiddetta emittente pirata, Radio Bella Napoli, che irradiava il segnale nella zona di Adrano. Nell’occasione fu accertato che il titolare si era appropriato di alcune frequenze di trasmissione dando vita al network radiofonico in totale assenza di atti autorizzativi.

 

Sabato 21 novembre, per tutto il giorno, Animal Planet (Sky canale 421) “si è spenta” e ha trasmesso immagini di lande desolate, senza animali. Un segnale di protesta per sensibilizzare il telespettatore sul rischio estinzione delle specie. Operazione che culminerà con la messa in onda del documentario ‘Racing Extinction’, firmato dal regista Premio Oscar Louie Psihoyos (‘The Cove’), un evento televisivo globale in onda mercoledi 2 dicembre in 220 Paesi in contemporanea, dalla Nuova Zelanda fino agli Stati Uniti. In Italia appuntamento alle ore 21:00 su Discovery Channel, in esclusiva su Sky (canale 401/402 e in HD).

 

Si protrae fino a martedì 1 dicembre, l’asta indetta dal Comitato Maria Letizia Verga Onlus su eBay che ha come oggetto l’appuntamento della mattina di Radio Number One, quello notissimo con il duo Benson-Viscardi. Il più generoso offerente si aggiudicherà una puntata esclusiva. Venerdì 18 dicembre, dalle 09.00 alle 13.00, l’intero cast si trasferirà, infatti, presso la casa, l’ufficio o l’attività commerciale del vincitore.

L'asta parte da 1 euro e sarà possibile partecipare accedendo alla sezione Aste di Beneficenza su eBay.it, pagina da poco completamente rinnovata.

Il ricavato dell’iniziativa sarà interamente devoluto al Comitato Maria Letizia Verga Onlus, che lo destinerà al nuovo Centro Maria Letizia Verga per lo studio e la cura della leucemia del bambino, struttura all’avanguardia in Italia e ultimo grande sogno realizzato dall’associazione che da 36 anni opera a Monza.

 

Radio Capital è stato scelto dai soci Adutei nell'ambito delle votazioni Radio (ma anche Tv e stampa Trade) quale migliore programma dedicato in particolare alla Thailandia. Un viaggio che ha avuto luogo nel 2014 e al quale hanno partecipato Doris Zaccone - conduttrice di Radio Capital - e Angelo Pittro (Lonely Planet).

Mercoledì 26 novembre il Premio a Radio Capital e a Doris Zaccone è stato consegnato dall'Ente del Turismo Thailandese, nella persona del Marketing Manager Sandro Botticelli.

 

Solo lui può riuscirci: è Maurizio Costanzo, che, lasciando anche da parte la moglie e i suoi tanti importanti programmi per Mediaset, è da tempo ritornato di fatto in Rai, tanto da aver assunto, come si sa, la responsabilità dell’attuale edizione di ‘Domenica In’. Ma Maurizio trasmette da tempo anche su Rtl 102.5 in Radio e naturalmente anche nella sua ‘versione Tv’.

Ora ecco che su Rete 4 è tornata anche una nuova edizione (la seconda dopo il primo esperimento della scorsa stagione) del ‘Maurizio Costanzo Show’: insomma, Costanzo uno e trino, altri che pensione.

Pubblica i tuoi commenti