Nuove nomine in casa Rai

L’accordo sulle nuove nomine da parte di Pera e Casini è lontano, mentre Baldassarre “mette all’angolo” Saccà per la vicenda Lewinsky e Alberto Contri rientra in azienda a capo di RaiNet.

In un'atmosfera sempre incandescente (Baldassarre e Albertoni hanno "censurato" l'intera vicenda Rai-Lewinsky, di fatto isolando nettamente la posizione del direttore generale Agostino Saccà), il duo che capeggia imperterrito la Tv pubblica ha effettuato ancora nuove nomine (manca solo Rai Fiction, a questo punto).

Così alla carica di amministratore delegato di RaiNet è stato eletto Alberto Contri, ex Consigliere Rai di area cattolica, mentre alla presidenza della stessa RaiNet va Salvatore Catalano e come Consiglieri sono stati designati Luca Balestrieri, Filippo Bertolino, Piero Gaffuri, Giuseppe Biassoni, Barbara Scaramucci.

Sempre in tema di nomine, scelti anche il direttore generale della Sipra, Maurizio Braccialarghe, il direttore dell'Internal auditing, Marco Zuppi, e i vicedirettori di RaiNotte, Carlo Orichuia e Mariano Squillante. Quest'ultimo, già dipendente come giornalista della Rai, è figlio del giudice Renato Squillante e venne a suo tempo coinvolto nell'inchiesta giudiziaria che riguardava il padre.

Di qui le prevedibili polemiche per la scelta del Cda Rai, che vanno ad aggiungersi a quelle dei giorni scorsi per la velocissima carriera della ex assistente personale di Berlusconi Deborah Bergamini, approdata alla vicedirezione del marketing strategico Rai.

Pubblica i tuoi commenti