Nuovi interessanti programmi su Mtv

Fabri Fibra ora fa inchieste d'informazione –

Anche Mtv ha la sua “serata cinema”: a partire dal 14 marzo la domenica sera di Mtv Italia è infatti targata “MTV Cinefiles”. Ma c’è anche un interessante programma di Fabri Fibra.

Ogni domenica alle 19.00 verranno proposti titoli di film cult per i giovani di tutto il mondo, scelti sia tra quelli di recente successo al botteghino che tra quelli del passato.
MTV Cinefiles è partito domenica 14 marzo alle ore 19.00 con 'Crossroads, le strade della vita', film del 2001 con Britney Spears, Anson Mount, Zoe Saldana, Dan Aykroyd.
Il ciclo MTV Cinefiles proseguirà poi con: 'My Super Sweet 16 - the Movie', domenica 21 marzo alle 19.00; 'Airheads', domenica 28 marzo alle 19.00; '10 cose che odio di te', domenica 4 aprile alle 19.00.

Ma come vanno le cose, in generale, nel gruppo, apparso recentemente un po' appannato, soprattutto dal punto di vista economico?
Una risposta la troviamo in un recente articolo di 'Italia Oggi', a firma di Claudio Plazzotta, che ci parla anche di un nuovo programma (giornalistico, definito inaspettatamente 'classico' dai critici Tv dal punto di vista dell'impostazione a livello informativo) del rapper Fabri Fibra sempre su Mtv:

«Il primo trimestre del 2010 marcia bene per Mtv Italia. Secondo l'amministratore delegato Gian Paolo Tagliavia, il periodo gennaio-marzo «conferma i buoni risultati 2009 per i canali satellitari Comedy central e Nickelodeon, e una inversione di rotta per Mtv, che ha sofferto parecchio lo scorso anno. Il primo trimestre è decisamente buono, ben diverso dai 15 mesi precedenti. Quanto alle novità, il lancio del nuovo canale Mtv+ (che sostituisce Qoob, ndr) slitterà un po', dopo il rinvio dello switch off al digitale terrestre in Lombardia. Dovremmo partire in primavera inoltrata, sarà in chiaro sul dtt e, probabilmente, anche sulla piattaforma di Sky».
Mtv, che a fine 2009 ha comunque portato utili nelle casse di Telecom Italia Media (il risultato era in pareggio nei primi nove mesi, con una raccolta pubblicitaria in calo del 24%), ha dovuto tagliare posti di lavoro per la prima volta dalla sua fondazione, nel 1995. «Un piano di ristrutturazione per il quale avevo trovato un accordo con il sindacato» - racconta Tagliavia - «e che poi non è stato ratificato dalla assemblea dei dipendenti. Il piano è poi partito lo stesso, ci sono state uscite per 30 unità e la macchina si è rimessa in moto».
Nel 2009 i ricavi da altre attività hanno addirittura superato quelli da pubblicità, con un modello di business, quindi, che si sposta sempre più verso la produzione (Playmaker), il multimediale e il mobile. «È un mix che ci ha fatto molto bene durante la crisi - sottolinea Tagliavia - e comunque i nostri tre marchi, Comedy, Nickelodeon e Mtv, hanno tre conti economici separati e tutti portano margine. Naturale che se prima potevamo accontentarci di un solo prodotto per fare il nostro fatturato, ora dobbiamo moltiplicare gli sforzi per avere ricavi magari inferiori. È la rivoluzione portata da Sky e dal digitale terrestre. Non per nulla, ora abbiamo 12 canali, tanti siti internet, una piattaforma mobile».
I programmi prodotti in Italia nel palinsesto di Mtv, in assoluto, sono diminuiti, «anche se quelli che facciamo ora comportano un impegno maggiore».
Partita la nuova stagione de 'II testimone', con Pif, tutti i lunedì alle 21, (mentre debutta) 'In Italia', avventura itinerante condotta dal rapper Fabri Fibra, che debutta come conduttore-narratore. A seguire, alle 22, 'I soliti idioti', con Francesco Mandelli (il nongiovane) e Fabrizio Biggio».

Pubblica i tuoi commenti