Parte il Telefilm Festival

L’unico evento interamente dedicato alle serie tv e ai loro protagonisti si svolge a Milano il 5-6-7 maggio, all’Apollo spazioCinema.

Dopo le oltre 12.000 presenze dell'anno scorso, le oltre 40 anteprime europee e nazionali, nonché il forte interesse a livello mediatico con oltre 200 giornalisti accreditati, torna anche quest'anno il "Telefilm Festival".

Si tratta del primo evento al mondo aperto al pubblico interamente dedicato alle serie tv. Sia quelle che hanno fatto storia diventando dei classici del nostro vivere quotidiano, sia quelle che vedremo prossimamente sui piccoli schermi nazionali.

Un genere, quello dei telefilm, sempre più in auge e sulla bocca di tutti. La vera alternativa alla tv-trash, ha detto qualcuno, la vera televisione di qualità. Un genere che nel corso delle stagioni ha via via proposto eroi ed anti-eroi, modelli e modi di dire, tormentoni e guizzi innovativi. Spesso travalicando il piccolo schermo e incidendo nel costume e nella cultura. Sempre più sovente attirando l'attenzione di critici, sociologi, investitori e pubblicitari.

La quarta edizione, che si svolge il 5, 6, 7 maggio a Milano - nell'ambito dell'Apollo spazioCinema in Galleria De Cristoforis 3 - promette, sempre più, anteprime attesissime, ospiti illustri, retrospettive a tema, dibattiti ad hoc, incontri e confronti non solo per i fans.

Ricchissimo il menu offerto dal quarto "Telefilm Festival" (www.telefilmfestival.it), che anche quest'anno, al fianco dell'Accademia dei Telefilm - l'associazione culturale ideatrice e organizzatrice dell'evento - si avvale della prestigiosa collaborazione di "Tv Sorrisi e Canzoni", a riprova dell'importanza e dell'unicità di una manifestazione che sa intercettare uno dei generi televisivi più amati di sempre e si pone come vetrina internazionale di gusti e tendenze.

Molti i momenti da non perdere del "Telefilm Festival" di quest'anno, che vedrà tra gli ospiti già confermati due super-belli del genere seriale come Lorenzo Flaherty di "RIS" e l'amatissimo David Boreanaz di "Angel", nonchè protagonista del nuovo ed atteso "Bones". In attesa di conferme: Raoul Bova, protagonista della sit-com "What about Brian", presentata in anteprima al "Telefilm Festival" e Kelly Rowan di "The O.C.", colei che interpreta Kirsten Cohen nel teen-cult di Italia 1.

Da segnarsi sull'agenda le anteprime delle puntate inedite di "The O.C.", "Smallville" (con le puntate-chiave in cui Clark Kent rivela la doppia identità di Superman e quella in cui compare Aquaman, personaggio che darà vita ad uno spin-off a sua immagine e somiglianza "bagnata"), "Una mamma per amica", del trittico di episodi finali del primo ciclo di "Lost" (in anteprima rispetto a RaiDue) e l'anticipo delle prime del secondo ciclo, di "DR. House - Medical Division", di "Desperate Housewives", di "Angel", dell'attesa puntata-finale di "Six Feet Under" (non ancora trasmessa da Italia 1), di "ER - Medici in prima linea" (con la premiére della puntata-shock del disastro aereo che colpisce Chicago), di "Medium" (con l'imperdibile puntata girata in 3D: al pubblico in sala sarà distribuiti gli appositi occhialini per la visione), di "C.S.I.: Scena del crimine" (l'episodio diretto da Quentin Tarantino farà un certo effetto visto sul grande schermo!), del cross-over tra "C.S.I.: Miami" e "C.S.I.: New York", di "Alias", "One Tree Hill", "I Simpson" (con gli episodi mai trasmessi doppiati da Maria Grazia Cucinotta e da Giorgia).

Come ogni anno, il "Telefilm Festival" diventa poi una sorta di vetrina internazionale sulle nuove tendenze e sulle nuove proposte seriali con molte anteprime nazionali ed europee.

Tra le altre, spiccano: "Everybody hates Chris" (dall'8 maggio su Paramount Comedy, ogni lunedì alle ore 21.00), la sit-com più celebrata da critica e pubblico a "stelle e strisce" sull'adolescenza autobiografica anni'80 della star Chris Rock; il tris di serial-shock formato da "Book of Daniel" (il serial che in America è stato boicottato dalle associazioni cattoliche che vede protagonista un prete dipendente dagli antidolorifici con un figlio gay, la figlia tossicodipendente, la moglie alcolizzata e Gesù che gli compare in carne ed ossa), "Big Love" (che racconta la vita di un uomo poligamo che convive con tre donne, diverse per caratttere e fascie d'età, sotto lo stesso tetto), "Weeds" (la storia di una madre di periferia rimasta vedova che diventa spacciatrice di marijuana); i due serial più attesi dai giovanissimi, ovvero il cult paranormale "Supernatural" con Jensen Ackles e Jared Padalecki - i due idoli più osannati dalle teenagers non solo americane - e il thriller "Bones" con David "Angel" Boreanaz, quest'ultimo in arrivo al "Telefilm Festival" per la presentazione-anteprima; "Stacked", la nuova sit-com che vede il grande ritorno sul piccolo schermo di Pamela Anderson; "Prison Break", la serie al fulmicotone girata all'interno di un carcere di massima sicurezza. I telefilm d'attualità internazionale: "Sleeper Cell", la prima serie-evento sui terroristi islamici cresciuti in seno alla società occidentale; "Commander in Chief", il serial che vede Geena Davis nei panni della Presidente(ssa) degli Stati Uniti; "Over There", la prima serie ad essersi paracadutata in Iraq. E ancora: "Veronica Mars", il telefilm più amato da Stephen King; "My name is Earl", l'altra sit-com che ha messo d'accordo pubblico e critica in America; "Surface", la serie "ai confini della realtà" girata quasi interamente sull'acqua; la coppia di sit-com che vedono il ritorno di due ex "Friends", ovvero "The Comeback" con Lisa Kudrow e "JOEy" con Matt LeBlanc; due sit-com "rosa" con due bionde da ridere, "Pepper Dennis" con Rebecca Romijn e "Courting Alex" con Jenna Elfman ("Dharma e Greg").

Non mancheranno infine incontri a tema di grande interesse e retrospettive.

Pubblica i tuoi commenti