“Radiomagazine”: è morto il Re, viva il Re!

Dalle onde corte alla grande rete: è il percorso compiuto dal programma “Radiomagazine” dell’amico Dario Villani, in onda dal 1987, che ora è possibile “seguire” mediante il sito

www.radiomagazine.net

Sul tema in questione Villani ci ha inviato questo comunicato stampa, che volentieri pubblichiamo:

"Dopo un lungo peregrinare, attraverso varie emittenti radiofoniche internazionali, 'Radiomagazine' si mette in proprio. Era forse inevitabile, visto lo sviluppo dei mezzi di comunicazione di massa, di cui noi stessi vi abbiamo raccontato per tanto tempo.

In principio chi voleva raccogliere ascoltatori all'estero attraverso la radio, doveva servirsi necessariamente di onde medie, onde corte o satellite. Oggi Internet, pur non decretando il definitivo crollo di questi mezzi, offre maggiori possibilità a costi ridotti. Per questo motivo, noi, che ormai ci sentiamo parte integrante di quel noto "popolo errante", forse abbiamo trovato il nostro spazio ideale, anche se l'onda corta rimane la nostra "mamma".

Inutile dire che contiamo sul vostro aiuto per la diffusione del nostro sito, soprattutto per farlo conoscere sui più noti motori di ricerca e fra i club dx internazionali. Per la stessa stesura del programma, che continueremo a proporvi in linea, avremo bisogno della vostra collaborazione.

Contiamo inoltre sulla buona volontà di eventuali sponsors, per poter far fronte alle spese vive di gestione del sito. Senza dubbio non siamo grandi esperti di siti web, per cui aspettiamo vostre critiche e suggerimenti.

Cogliamo l'occasione per ringraziare quanti ci hanno seguito finora dalle onde corte di AWR Europe, da cui per ora la trasmissione si scorpora, andando avanti sulle sue gambe.

Sul nostro sito web nuovo di zecca, potrete trovare tutte le ultime notizie sul mondo del radioascolto e una lunga disquisizione su dove va il radioascolto in Italia. Insieme naturalmente alla possibilità di visualizzare gli ultimi testi del programma e l'ascolto in linea, con l'archivio sonoro di 'Radiomagazine', con una decina delle ultime trasmissioni messe in onda. Prossimamente inseriremo una tabella con notizie ed ascolti a lunga distanza e aggiornamenti su trasmissioni radio in italiano da Paesi stranieri. Offriremo inoltre la possibilità di prenotare delle pubblicazioni legate a 'Radiomagazine'.

Il programma radiofonico vero e proprio verrà invece aggiornato in rete di tanto in tanto, secondo una cadenza non ancora definita. La rete inoltre offrirà la possibilità, alle emittenti interessate, di ritrasmettere lo stesso programma, previo accordo".

Pubblica i tuoi commenti