Ricci condannato!

Dopo quindici anni di trasmissioni, e decine di cause vinte, arriva la prima condanna per Antonio Ricci, patron del Tg satirico “Striscia la notizia”.

Ricci è stato infatti condannato dal giudice della VI sezione penale del Tribunale di Milano a 4 mesi e 5 giorni di reclusione (con i benefici di legge) per aver diffuso immagini non destinate ad essere divulgate. In particolare, uno dei brani (registrati e poi non trasmessi dalla Rai) si riferiva a un vivace dialogo di alcuni anni fa tra gli scrittori Gianni Vattimo e Aldo Busi.

Il Tg satirico propose all'epoca immagini fuori onda delle trasmissioni Rai Italia Racconta e L'altra edicola, riportando appunto un dialogo piuttosto concitato e vivace tra gli scrittori Gianni Vattimo e Aldo Busi. Denunciato, insieme al direttore dell'epoca di Canale 5 Giorgio Gori per intercettazione fraudolenta di una trasmissione e per la sua diffusione, Antonio Ricci era stato "giustificato" dal Pubblico Ministero Ghezzi, che aveva chiesto il proscioglimento perchè, a suo dire, il fatto non sussisteva. Ma il giudice Nobile De Santis ha deciso in modo diverso: Ricci infatti non ha fraudolentemente intercettato le immagini ma sarebbe colpevole per averle diffuse.

Pubblica i tuoi commenti