Rispettata la scadenza anche in Val d’Aosta

Come annunciato, sono stati digitalizzati i canali 27 di Gerdaz (che ospita il bouquet Rai A) e il canale 26 di Barrier (che ora ospita Retequattro HD). Notevole anche la “presenza digitale”. delle Tv locali

Alle 3 di oggi (16 aprile), come annunciato, sono stati digitalizzati in Val d'Aosta i canali 27 di Gerdaz (che ospita il bouquet Rai A, precedentemente sull'H2, ora girato al Rai B) e il canale 26 di Barrier (che ora ospita Retequattro HD).

Nessuna conversione per Timb (Qoob non ha mai avuto canali in Valle d'Aosta), nonostante che su Aosta città ci sia un doppione di MTv (canali 62 e 63).

Notevole anche la presenza delle Tv locali, con Canale Italia 2, Telestudio, Rete 7, Studio Nord, Rete Saint Vincent, Telecity Piemonte e l'arrivo a fine mese anche di Tlc. Sono inoltre disponibili tutti i bouquet nazionali (con l'eccezione di La7 B).

Dai primi riscontri il passaggio dal sistema di trasmissione analogico al digitale terrestre è avvenuto la notte scorsa senza problemi.

Lo precisa l'Assessorato regionale all'Innovazione. Nei 17 comuni interessati, Aosta compresa, lo switch-off è avvenuto esattamente alle 03,05 per Mediaset e alle 3,44 per Rai.

L'assessore Aurelio Marguerettaz ha ribadito che sono presenti sul territorio 'squadre qualità' di Mediaset e RaiWay che stanno verificando la qualità dei segnali e delle trasmissioni, e sono in contatto permanente con la task-force.

La task-force è in collegamento diretto con il call center per verificare l'andamento delle chiamate e dal tipo di richieste effettuate dagli utenti.

Pubblica i tuoi commenti