RTL 102.5 acquisisce 61 nuovi impianti di diffusione

L’emittente radiofonica di Cologno migliora la propria copertura: ora raggiunge il 94% della popolazione italiana. Quattro nuove frequenze solo su Roma.

RTL 102.5, l'emittente radiofonica presieduta da Lorenzo Suraci, ha acquisito 61 nuovi impianti per la diffusione del proprio segnale sul territorio italiano e ora è in grado di raggiungere il 94% della popolazione (pari a oltre 53 milioni di persone), con una copertura territoriale pari al 74,04% e un ottimo segnale in tutta la Penisola.

Scopo delle acquisizioni era essenzialmente il miglioramento della ricezione in zone che, per motivi tecnici, ricevevano un segnale poco pulito o di scarsa qualità e l'ottimizzazione della ricezione in zone in cui il segnale risultava interferito da quello di altre emittenti. Inoltre, si è puntato a coprire capillarmente territori e zone che, per morfologia, prima non era possibile

raggiungere.

L'operazione ha coinvolto 34 province, in particolare la provincia di Roma: ora RTL 102.5 si può ascoltare, oltre che sulle frequenze 102.5 e 102.1, anche sulle frequenze: 87.6; 96.2; 92.2 e 92.15.

In provincia di La Spezia è stata acquisita la frequenza 102.5 (arricchendo ulteriormente l'isofrequenza, il 'plus' di RTL 102.5), mentre il segnale è migliorato anche a Napoli (nuove frequenze: 106.25 e 106.3), Firenze (101.2), Messina (103.1, 103.8, 98.1, 98,2), Venezia (102 e 102.2), Salerno (104.55, 91.75, 96.8), oltre che in molte altre province italiane.

Queste frequenze, va comunque precisato, arrivano da Hit Channel, ex circuito legato a Rtl, che ha ridotto moltissimo la sua diffusione, dopo la decisione di Suraci di dare l'avvio a una opera di ristrutturazione del gruppo che ha portato anche alla 'ridefinizione' del canale satellitare (a sua volta ora legato, anche nel marchio, a Rtl 102.5).

RTL 102.5 - infine - sarà media partner del "Veliero dei Delfini", che a partire dal

prossimo 7 luglio e fino a metà settembre attraverserà il Mediterraneo (tra le tappe: Tropea, Lampedusa, Tripoli, Djerba, Pantelleria, Le Egadi, Carloforte, Villasimius, la Maddalena, Bastia, Porto Venere, l'Elba e l'Argentario), con a bordo studiosi e ricercatori che monitoreranno la

distribuzione e il comportamento dei bellissimi cetacei, in collaborazione con la Direzione Generale per la Protezione della Natura del Ministero dell'Ambiente.

RTL 102.5 seguirà le 34 tappe del tour, raccontandole con collegamenti in diretta, soprattutto dalle sedi in cui si svolgeranno manifestazioni dedicate alla sensibilizzazione sui problemi dell'inquinamento del mare e a favore delle Aree Marine protette.

Pubblica i tuoi commenti