Si dimette il sindaco di Sanremo Bottini

Le dimissioni del primo cittadino della città ligure sono legate all’inchiesta per corruzione che riguarda le attività dell’Accademia della Canzone. Nei giorni scorsi era finito agli arresti domiciliari l’assessore al turismo Bissolotti.

Si è dimesso stamattina ii sindaco di Sanremo Giovenale Bottini, indagato per corruzione continuata in relazione a un presunto giro di tangenti legato all'organizzazione di spettacoli. Le dimissioni del primo cittadino sono arrivate a soli due giorni di distanza dall'avviso di garanzia giuntogli dalla Procura della Repubblica di Sanremo; in precedenza erano stato arrestati (poi gli sono stati concessi i "domiciliari") l'ex assessore al Turismo e Spettacolo Antonio Bissolotti, ben noto anche a livello nazionale, e l'imprenditore Angelo Esposito.

Secondo l'accusa, Bottini ed Esposito avrebbero intascato tangenti per circa 750 mila euro, in cinque anni, per garantire ad Esposito sostanziosi contributi comunali per l'organizzazione di eventi di spettacolo inseriti nel calendario delle manifestazioni della città ligure. Il tutto in relazione all'Accademia della Canzone, 'Sanremo Rock' e 'Sanremo Jazz & Blues'.

L'inchiesta giudiziaria è in corso da mesi e ha già avuto notevoli conseguenze sia sull'aministrazione della città ligure che sulle manifestazioni legate al Festival.

Pubblica i tuoi commenti