Silvio in tutte le salse

Uno studio dell’Osservatorio di Pavia conferma che, tanto per cambiare, Silvio Berlusconi è il politico più presente sulle reti Rai.

L'Osservatorio di Pavia si occupa di ricerche sui media italiani; tra i principali committenti dell'Istituto, c'è la Rai, che periodicamente lo incarica di monitorare l'esposizione dei partiti e dei personaggi politici sulle proprie reti.

Secondo i dati diffusi in questi giorni, il 68 per cento del tempo dedicato dai tg Rai alla politica è occupato dalla maggioranza. Il 48 per cento del tempo della maggioranza è occupato da Berlusconi, mentre l'opposizione raccoglie un esiguo 32 per cento.

A febbraio, Berlusconi ha parlato nei tg Rai per 52 minuti, totalizzando il 26 per cento del tempo a disposizione dei politici. Più del doppio di Ciampi, che ha parlato per 25 minuti, il 13 per cento del totale. Seguono, nell'ordine, Fassino con il 10 per cento (21 minuti), Fini con l'8,7 per cento (17 minuti), Casini con l'8,2 (16 minuti), Follini e Rutelli con il 7,7 (16 minuti ciascuno), Gasparri con il 6,1 (12 minuti), Prodi e Pecorario Scanio con il 5,6 per cento (11 minuti).

Nel cosiddetto tempo "totale" dedicato ai politici, cioè il tempo che comprende anche i momenti in cui si parla "di qualcuno", Berlusconi è sempre primo con 335 minuti, davanti a Ciampi con 102, Prodi con 90 e Fini con 62.

I dati in questione sono stati presentati in solitudine alla stampa dal presidente della Rai Lucia Annunziata, provocando le ire degli altri componenti del Cda.

Pubblica i tuoi commenti