Sportitalia torna sul canale 60

Sportitalia completa il suo percorso di rinascita. La prima televisione sportiva in chiaro del Belpaese in ordine di apparizione, era ripartita con una nuova gestione il 2 giugno 2014, sul canale 153 DTT. Da mercoledì 5 agosto 2015, alle ore 21:00, l’emittente diretta da Michele Criscitiello è tornata ufficialmente ‘a casa’, ovvero sul canale 60 del digitale terrestre. Un ritorno al passato che proietta la Tv dello sport verso un futuro decisamente più promettente.

Aumenta, infatti, la visibilità di Sportitalia, che ha iniziato sul canale 153 del digitale terrestre e trasmette anche sul 225 del pacchetto Sky.
Comprensibile la soddisfazione di Michele Criscitiello: “In 14 mesi abbiamo completato il percorso di definitivo rilancio di Sportitalia e lo abbiamo fatto con un passo alla volta, non di corsa rischiando di cadere per tutte le scale - ha commentato il direttore di Sportitalia - . Il binomio MiCri-Europanetwork sta dando grandi soddisfazioni. Il Presidente Ben Ammar ha avuto il gran merito di credere in questo progetto sin dal 2 giugno 2014. Tornare sul 60, nel pacchetto sport, è come tornare a casa. Sono orgoglioso e soddisfatto. I sacrifici e il lavoro pagano sempre. Le scorciatoie mai. Siamo sul 225 di Sky e finora sul 153 del digitale, abbiamo avuto la forza di trascinare la gente su una numerazione fuori contesto. In un anno abbiamo raddoppiato la nostra reach. Tornare sul 60 è un incentivo per fare ancora meglio in futuro. Ringrazio i partner strategici che hanno creduto da subito nel nuovo percorso di Sportitalia. E credo che le belle sorprese non siano finite qui”.
Il ritorno di Sportitalia sul canale 60 è stato accolto positivamente anche da Egidio Viggiani, Direttore Affari Generali e Istituzionali del Gruppo Ben Ammar: “Mi conforta riscontrare che il panorama televisivo italiano si stia rinnovando con imprenditori giovani e competenti come i fratelli Sciscione capaci di comprendere il progetto Sportitalia e di chiudere in brevissimo tempo un accordo che abbiamo cercato invano per due anni con il gruppo Sitcom”.

Al termine di una serie di complesse vicende, infatti, e dopo che le autorizzazioni ministeriali di Sportitalia erano state rilevate qualche anno fa dalla LT Multimedia di Valter La Tona, le trasmissioni dei canali Sportitalia erano cessate a ottobre del 2013. LT Multimedia cambiò il marchio dei tre canali in Sport 1, Sport 2, Sport 3 (poi venne integrato anche il canale sportivo Nuvolari), poi cedette le autorizzazioni alla Sitcom srl e iniziò la trasmissione di nuovi canali, che però terminarono dopo poche settimane. L'8 luglio 2015 LT Multimedia ha comunicato di aver raggiunto un accordo per la cessione proprio del canale televisivo Nuvolari (LCN 60) e delle LCN 61 e 62 alla Società editrice GM Comunicazione Srl appartenente alla famiglia Sciscione (molto nota nell’ambiente televisivo romano e del Centro Italia).

Subito gli Sciscione hanno raggiunto un accordo con Sportitalia per il ritorno della rete sul 60, mentre Nuvolari andrà sul 62 al posto di Sport 2, che poi aveva iniziato una collaborazione con Radio Radio Tv (emittente romana molto nota nel mondo dello sport e già abbinata su Sky a Roma Uno), che adesso sarà spostata su Sport 1.

Nel frattempo nel gruppo Lt Multimedia altre ‘defezioni’ sono quelle del canale Leonardo, che ha cessato le trasmissioni via digitale terrestre il 31 agosto (alcuni programmi si trasferiscono su Alice) e della versione tedesca proprio di Alice, Alice Kochen, peraltro in onda anche in Italia da pochi mesi.

Pubblica i tuoi commenti