Stato di agitazione a Rai News 24

Il direttore Roberto Morrione va in pensione e a Rai News 24 viene proclamato lo stato di agitazione. C’è troppa incertezza sul futuro della rete e manca un effettivo impegno della Rai per questo suo canale, dai non pochi ‘meriti’.

La redazione di Rai News 24 chiede che venga fatta certezza sulla situazione di incertezza in cui si trova il canale e dichiara lo stato di agitazione, riunendosi in assemblea permanente. La redazione del canale all news di casa Rai ha anche annunciato un documento che sarà presentato agli attuali vertici aziendali per chiedere chiarezza sul futuro della testata.

La situazione di incertezza è legata al pensionamento del direttore Roberto Morrione e al futuro pensionamento del vicedirettore, che attualmente ricopre ad interim la carica di direttore. Nel documento la redazione spiega che «é pronta a ricorrere a tutte le forme di protesta consentite, qualora le esigenze di Rai News 24 dovessero essere ancora una volta eluse e permanesse l'attuale condizione di incertezza. Da quando il direttore Morrione ha lasciato la Rai per raggiunti limiti di età la testata è guidata dall'unico vicedirettore, che a sua volta andrà in quiescenza a metà luglio. A fronte di questa situazione di oggettiva precarietà, l'azienda non ha ancora comunicato le sue intenzioni sul futuro di Rai News 24, né tantomeno ha dotato la testata/canale Rai News 24 degli strumenti e delle risorse necessarie a misurarsi sul terreno di una concorrenza sempre più agguerrita e dotata di risorse incomparabili».

«La redazione rivendica l'unicità della propria esperienza, una vocazione internazionale - continua l'assemblea - che non ha eguali nel panorama Rai, una credibilità acquisita con la copertura puntuale, tempestiva e in diretta di eventi, emergenze e crisi internazionali e con inchieste che hanno dato lustro alla Rai. Per non parlare del patrimonio di professionalità, competenze e know how tecnologico che hanno permesso la crescita del primo canale all news italiano, nonostante le forti limitazioni di un piano industriale che negli anni ha progressivamente marginalizzato Rai News 24. Le specifiche competenze nel settore della convergenza digitale acquisite in questi sette anni dalla mostra redazione (ricordiamo che da Rai News 24 è nato il primo sito di informazione della Rai, i primi notiziari audio/video per la telefonia digitale ecc..) devono diventare a nostro avviso patrimonio aziendale e uno dei pilastri intorno ai quali dovrebbe ruotare il rilancio del servizio pubblico nella società digitale. Pur consapevole delle difficoltà legate al riassetto complessivo della Rai, la redazione ritiene che la gravità della situazione esiga risposte concrete e tempi rapidi per la definizione di una nuova direzione».

Lo scorso 30 maggio Rai News 24 è stata anche al centro della cronaca per un bossolo di proiettile contenuto in un plico indirizzato al direttore Morrione e all'inviato Sigfrido Ranucci, arrivato in forma anonima alla redazione del canale della Rai, a Saxa Rubra. Il Cdr in una nota aveva denunciato "il grave episodio di intimidazione del quale sono stati vittime il Direttore della testata, Roberto Morrione, e l'inviato Sigfrido Ranucci, destinatari di un bossolo di proiettile recapitato in redazione. Il 'messaggio' inequivocabile, scritto in cattivo inglese, mira evidentemente a colpire due giornalisti e un'intera redazione, il canale 'all news' della Rai, che si sono sempre contraddistinti per l'impegno nel giornalismo d'inchiesta: sul fosforo bianco usato a Falluja, sulle nuove armi sperimentate in Iraq, sull'attività dei nostri militari a Nassirya, sul morte di Nicola Calipari".

Pubblica i tuoi commenti