Su RaiDue le nuove serie delle ‘Winx’

Le Winx, cinque fatine eternamente in lotta contro le forze del male create dalla genialità di Iginio Straffi della marchigiana Rainbow, ‘rallegrano’ con una nuova serie il palinsesto pomeridiano di RaiDue.

Nel mondo dell'animazione esistono cinque personaggi che hanno le medesime caratteristiche: si vestono con tute variopinte, indossano top aggressivi, adorano camminare con stivaloni sgargianti e mostrano l'ombelico, come delle perfette teen-agers. Sono le Winx, le cinque fatine eternamente in lotta contro le forze del male create dalla genialità di Iginio Straffi della marchigiana Rainbow, intente a 'rallegrare' con una nuova serie il palinsesto pomeridiano (17.45) di RaiDue. La prima serie aveva ottenuto una media di share del 12%, con picchi del 16, e attualmente è in onda in oltre 130 Paesi del mondo: si va dall'Europa all'Asia, fino alla Nuova Zelanda.

"I prodotti con il marchio "Winx Club" - ci fanno sapere dalla Rainbow - hanno fatturato nell'intero anno 2004 ben 200 milioni di euro, di cui solo 40 in Italia".

Non c'è che dire, queste fatine hanno compiuto una vera e propria magia nel mondo del merchandising, spaziando dalla telefonia mobile con la voce del personaggio preferito all'abbigliamento, dalle penne ai libri, accontentando anche i più golosi, che nelle calde giornate estive possono gustarsi tranquillamente un gelato nelle coppette delle Winx.

Ma, come ben sanno gli esperti di marketing, non sono soltanto questi gli ingredienti per fare una buona 'torta' nel mondo dell'animazione; rimanendo sempre in tema di merchandising sarà ipotizzabile trovare anche dei videogiochi, delle playstation, dei giochi di ruolo, il tutto sotto il magico influsso delle stesse Winx.

Nella nuova serie debutta anche un altro personaggio, Aisha, la fata dei fluidi, figlia del re e della regina del pianeta Andros, cresciuta in solitudine e appassionata di danza. Ma le sorprese non finiscono certo qui. Accanto alle Winx ci sono le Pixie, graziose fatine in miniatura abitanti degli alberi di Selvafosca e destinate, episodio dopo episodio, ad essere fedelissime amiche di Bloom, Stella, Tecna, Musa, Flora e Aisha.

"Non bisogna escludere la possibilità - sostiene Max Gusberti, vicedirettore di Rai Fiction e Responsabile della Linea Animazione della Rai - di dar vita a sinergie per creare lungometraggi con i prodotti di maggior successo che mettiamo in onda. Basterà pensare che l'impegno dell'azienda Rai nel mondo dell'animazione è in continuo aumento. Quest'anno, infatti, il budget riservato al settore raggiunge quota 15 milioni di euro".

Rosario Mantero

Pubblica i tuoi commenti