Torna il ‘Costanzo Show’, in alternativa a Mentana

Da lunedì la ‘seconda serata digitale’ di Canale 5 si sdoppia: da una parte Mentana, dall’altra il grande ritorno dello show del Parioli.

Un servizio dell'Ansa di oggi comunica l'attesa, preannunciata e grande novità: torna, in digitale, il 'Costanzo show', ma le modalità dell'operazione sono forse ancor più interessanti della notizia in sè. Vediamo di che cosa si tratta:

"L'approfondimento di 'Matrix' oppure il nuovo 'Maurizio Costanzo show': dal 19 settembre sul digitale terrestre la seconda serata di Canale 5 si sdoppia.

Il pubblico che ha l'apposito decoder potrà scegliere se seguire il programma di Enrico Mentana oppure, schiacciando un tasto del telecomando in corrispondenza del bollino rosso sullo schermo, sintonizzarsi sul ritorno in grande stile del talk show di Maurizio Costanzo. ''Se lo vivo come una rivincitaO Sono contento che il mio editore (Piersilvio Berlusconi; Ndr.) mi abbia chiesto di rifarlo' - ha ammesso il conduttore, presentando oggi a Roma la sua nuova-vecchia creatura.

Dietro il rilancio di Mediaset, ha spiegato Costanzo, c'è anche lo zampino di Sky: ''Mi avevano proposto un canale satellitare tutto per me, intitolato Maurizio Costanzo: ma mi sembrava un po' un busto al Pincio...'' - ha ironizzato.

''Chiaramente, per rispetto del contratto in esclusiva che ho con Mediaset, ne ho parlato con il mio editore che mi ha chiesto di rifare il mio show sul digitale terrestre. All'inizio ci ho pensato un po': sono stato il primo a inaugurare il genere talk show sulla tv italiana, con 'Bontà loro' nel 1976, mi ha solleticato l'idea di essere il primo a inaugurarlo sulla nuova tecnologia''.

A convincere Costanzo ad accettare la nuova sfida, anche la natura ''da club esclusivo'' che avrà il programma, ancora in onda dal Teatro Parioli che lo ha già ospitato per oltre quindici anni, ''ma senza pubblico in sala, con cinque ospiti, soltanto quattro orchestrali guidati da Demo Morselli e con la possibilità di tornare alla conversazione, al gusto della parola che è il fondamento stesso del talk show''. E, per di più, ''senza pubblicità'' e ''senza l'assillo dell'Auditel, che comunque per la fine dell'anno arriverà''.

Tutti elementi che permetteranno a Costanzo ''di aprire un percorso alternativo, sfruttando il clima più raccolto e riportando alla luce quei brandelli di verità tipici del talk, senza dover fare per forza bella figura con la gente in sala, ma puntando sul confronto''. Dal lunedì al giovedì sul palco saliranno i cinque ospiti di turno, mentre la puntata del venerdì vedrà protagonista un solo ospite in un faccia a faccia con Costanzo. ''Saremo aperti comunque all'interattività con la gente a casa''.

Sul digitale il conduttore avrà due finestre, con vari appuntamenti che saranno scanditi dalla giornalista Marica Morelli. In mattinata, dalle 11:15 alle 13:30, andranno in onda 'Platinette in arte Mauro', rubrica di gossip, costume e spettacolo con la drag queen; una puntata di 'Orazio', prima sit com italiana datata 1985; poi 'Maurizio Costanzo Story', cioè la replica di una delle oltre duemila puntate dello storico talk show serale; per chiudere, una rubrica curata e condotta da Fatma Ruffini, 'I migliori anni della nostra vita', con spezzoni di programmi che hanno fatto la storia della tv. In seconda serata, dalle 22:40, ancora un appuntamento con la Ruffini e con 'Orazio' e poi il 'Maurizio Costanzo show'.

Nessun rimpianto, comunque, per la vecchia tv analogica: ''Ho smesso perché non sapevo più a che ora andavo in onda, che è poi lo stesso motivo per cui una settimana fa Mentana ha scelto di cancellare una puntata di 'Matrix': la seconda serata non esiste più, i reality show tracimano, i programmi in diretta continuano. Quando ho sospeso il mio show, 'L'isola dei famosi' finiva dopo mezzanotte, a 'Cronache marziane' era uno scandalo vedere un ospite vestito. Così finisce che anche tu, per motivi di concorrenza, abbassi il livello... Ma si pone un problema di rispetto per gli ospiti e per il pubblico''.

Il piacere di fare la Tv Costanzo lo ha riscoperto al mattino e dal 19 settembre riparte su Canale 5 anche con 'Il diario', dalle 8:50 alle 9, e con 'Tutte le mattine', dalle 9 alle 11:30.

'Il diario' continuerà sulla scia delle interviste a ospiti del mondo della politica e dello spettacolo ma anche a gente comune su temi di attualità, costume e cronaca. Una volta al mese sarà proposta una puntata speciale, in seconda serata: la prossima, ai primi di ottobre, sarà dedicata alla storia di un camorrista. 'Tutte le mattine' - in cui Costanzo sarà ancora affiancato da Luisella Costamagna - insisterà sul mix di attualità, citazioni letterarie, storie vere di gente comune.

''Formula che vince non si cambia'' - ha sottolineato Costanzo, orgoglioso della community di telespettatori creatasi attorno al programma: duemila e-mail al giorno in media al sito www.tuttelemattine.it, altrettanti sms e circa 45mila telefonate. Ospiti fissi, Raffaele Morelli, Umberto Broccoli e la violinista Marta Cosaro. In studio anche Marica Morelli e Alice Cerruti".

Pubblica i tuoi commenti