Un questionario per i produttori audiovisivi

Ci ha scritto una intraprendente ricercatrice che vuole studiare per la sua tesi di dottorato lo sviluppo della Tv Multichannel e le implicazioni per i produttori di contenuti. Questi ultimi possono dare una mano compilando un questionario cui è bene rispondere…

A Millecanali abbiamo ricevuto di recente questa mail:

«Scrivo la presente per chiedere un piccolo aiuto per la mia tesi di dottorato sulla produzione audiovisiva presso lo IULM di Milano.
Mi chiamo Paola Savini e sono iscritta al III anno del Phd in Economia, marketing e comunicazione d'impresa. Il titolo provvisorio della mia tesi è: "Sviluppo della TV Multichannel e implicazioni per la produzione di contenuti".
La tesi tenta di analizzare (in sintesi) l'eventuale correlazione tra aumento dei canali distributivi su piattaforme digitali (includo sat, dtt, IPTV e web video sfera) e produzione audiovisiva italiana (soprattutto indipendente).
Ho iniziato il Phd dopo 5 anni dalla laurea; ho lavorato nel settore sia presso la Fondazione Rosselli sia precedentemente presso il Gruppo Espresso ma in questo ultimo anno del dottorato mi sto dedicando esclusivamente alla tesi e scrivo dalla Svezia dove sto ho ottenuto una fellowship in media business studies presso la Jonköping Business School.
Ho da due mesi predisposto un breve questionario on line (37 domande chiuse, circa 15 minuti di compilazione), da inviare al maggior numero possibile di produttori audiovisivi (i vari associati di categoria APT, animazione, documentaristi, etc.), sui cui risultati procedere con un'analisi auspicabilmente quantitativa (se il numero di risposte è accettabile).
Leggendo abitualmente Millecanali mi chiedevo se il magazine poteva darmi una mano nella distribuzione del questionario (si tratta di un link a un questionario on line), poiché ad oggi mi sembra molto difficile raggiungere i destinatari del questionario attraverso una mail inviata da me.
Purtroppo non posso offrire molto in cambio, tranne la condivisione dei risultati della tesi quando sarà completata (dicembre/gennaio 2010)».

Come negare un aiuto alla brava Paola? Ecco allora qui di seguito le indicazioni della stessa Paola Savini per le società di produttori audiovisivi interessate (e speriamo sinceramente siano tante) per rispondere al questionario di cui sopra:

«L'invito (è) a compilare un questionario on-line sullo sviluppo della televisione multichannel in Italia, finalizzato al completamento di una tesi di Dottorato in Economia, Marketing e Comunicazione d'impresa - Università IULM di Milano.
Il questionario, assolutamente anonimo in fase di elaborazione dati, è indirizzato a produttori audiovisivi attivi nei canali televisivi tradizionali, in quelli nativi digitali (dtt, sat, IPTV), nella mobile TV e nelle web tv. Per verificare l'impatto del multichannel sulle barriere d'ingresso nel settore, sono gradite anche risposte di produttori attivi soprattutto nel cinema e nella pubblicità.
I temi trattati sono l'allargamento (cross mediale) del mercato televisivo italiano e lo sviluppo del multichannel nel Paese, con domande che riguardano le piattaforme, i costi e i generi.
I dati rilasciati saranno trattati in fase di elaborazione in modo aggregato nel rispetto della Legge sulla privacy e sarà garantita massima riservatezza. I risultati saranno messi a disposizione di chi ne farà richiesta.
Per accedere al questionario copiare questo link nel proprio browser:
http://www.surveymonkey.com/s/sviluppotvmultichannel .
Il questionario rimarrà online fino al 20 ottobre 2010.
Per qualunque informazione su finalità della ricerca e modalità di compilazione, contattare Paola Savini all'indirizzo paola.savini@iulm.it - skype: savini.paola.

Grazie per la partecipazione!».

Pubblica i tuoi commenti