Una domenica particolare in Tv

La Ventura piace, ma non ancora del tutto. I dati Auditel le danno ragione ma ancora solo in parte (manca la piena concorrenza sulle altre reti);

come era facile immaginare, poi, domenica scorsa il Gran Premio di Monza su RaiUno ha "stracciato" il varietà calcistico di RaiDue, sorpassando in audience il misero 10% ottenuto dalla banda Freccero, con un "tennistico" (e motoristico...) 62,3%.

"Quelli che il calcio..." ha però rialzato la guardia a gara finita, stabilendosi su un confortante 30,07% e battendo una particolarissima "Dom&Nika In" (chi siano Dom e Nika proprio non lo sappiamo, escludendo a priori il nostro amico/collaboratore Dom Serafini...), che, al suo esordio nella nuova edizione con un titolo così "assurdo" e con il clamoroso ritorno di Mara Venier, si è trovata alle prese con la grande tragedia americana e si è forzatamente trasformata più in un talk-show che nella trasmissione di varietà che tutti si aspettavano di vedere.

Dimenticavamo, Dom e Nika, tra tutti e due, portano a casa un non esaltante 22,84% nella prima parte, prima che venisse in soccorso il solito "Novantesimo minuto" di Maffei e del redivivo Bisteccone.

Canale 5, orfana di "Buona Domenica", che inizierà solo la settimana prossima (forse per via della Formula Uno a Monza), ha riproposto un "classico" dei film italiani, "Grandi Magazzini", difendendosi a malapena.

Poi è calato il sole e, in versione serale, per la Ventura è ripartito un Gran Premio, nel senso che lo share della neo-inaugurata edizione serale di "Quelli che il calcio..." si è attestato attorno all'11%, risultato simile a quello pomeridiano del "durante gara".

Niente di straordinario, anzi magari una dimostrazione che la sera forse il pubblico vuole qualcos'altro, come dimostra il buon successo del "Miliardario" di Gerry Scotti, che raggranella un buon 28,77% ai danni della replica di "Un medico in famiglia" su RaiUno.

La trasmissione di RaiDue però, se non ha altro, ha permesso alla Rai di non "sprecare" più i diritti calcistici del prime time domenicale, come era inopinatamente accaduto nella scorsa stagione, per via del mancato arrivo della Gialappa's.

Swayze e Reeves continuano peraltro a fare la loro scena e "Point Break", onde e testosterone compresi, si è piazzato bene su RaiTre, con un ottimo 11,53%, praticamente allo stesso livello di "Quelli che... Lo smoking è d'obbligo".

Pubblica i tuoi commenti