Una intensa settimana in breve

Nuove voci di accordo Vivendi-Mediaset

 

Anche se la logica porterebbe a questo tipo di soluzione, un’intesa fra Vivendi e Mediaset, dopo la furibonda lite e la lotta a coltello dei mesi scorsi sulla stessa proprietà di Mediaset, non è ancora stata trovata e sono invece continuate i ‘dispetti’ reciproci.

Ora ci si sta riprovando, pur senza conferme ufficiali, anche perché la posizione dei francesi nel frattempo si è molto indebolita, su diversi fronti. Il possibile accordo prevederebbe un corposo risarcimento dai francesi di Vivendi in favore di Mediaset (cui i transalpini si starebbero rassegnando) e poi un accordo a tre (Vivendi, Mediaset, Telecom Italia) sui contenuti per la Tv, gli smartphone, i pc. Il titolo Mediaset ne ha risentito positivamente in Borsa.

La ‘casa comune dei contenuti’ passerebbe per Canal Plus Italia, iniziativa che riceverà il via libera del Cda di Tim-Telecom entro ottobre. E la porta potrebbe essere aperta a Mediaset, se scoppiasse la pace con Vivendi. Canal Plus Italia avrà sede legale a Roma e capitale iniziale di 100 milioni; la compagine azionaria iniziale prevederebbe l’80% delle azioni a Telecom e il 20 a Vivendi.

 

La Lega Calcio fa buoni affari per i diritti esteri con IMG

 

La Lega Calcio ha assegnato il pacchetto dei diritti internazionali Tv della serie A per il triennio 2018-2021 all’agenzia americana IMG, un ‘colosso’ del settore. La delibera è stata approvata da 18 club su 20, sia pure con la forte polemica anti-Infront del presidente del Napoli De Laurentiis (“De Siervo è stato voluto da Renzi” - ha detto fra l’altro).

L’ammontare dell’offerta è di circa 371 milioni di euro a stagione, con un sostanziale raddoppio delle cifre rispetto alla volta precedente. In particolare l’offerta dell’agenzia IMG, solo per il campionato di Serie A, è di 340 milioni per i diritti Tv e 12 per il betting. A questi va aggiunto il 4% dei diritti Tv assegnati alla Rai per gli italiani all’estero.

L’AD di Infront Luigi De Siervo ha commentato: “La soddisfazione è grandissima perché il nostro calcio si posiziona al terzo posto come valore economico dietro la Premier League e la Liga, staccando di molto la Bundesliga”.

Va ricordato che in precedenza i diritti esteri erano stati assegnati a MP&Silva (società legata alla precedente gestione di Infront e da poco a sua volta a maggioranza cinese), con minori incassi e forti polemiche. MP Silva ci ha provato anche in questa occasione ma è stata preferita l’offerta di IMG, pur leggermente inferiore sul piano economico. Non sono stati ancora assegnati - fra l’altro - i diritti per l’estero della Coppa Italia e della Supercoppa italiana e questi faranno ancora salire i ricavi, fino - si calcola - a circa 400 milioni.

 

‘Le Iene’ partono con il botto

 

Davvero una partenza in grande stile quella della ‘Iene’ di Italia 1 per questa stagione, con la novità di Nicola Savino in conduzione, fra l’altro, la domenica (c’è anche la puntata del martedì).

Non bastava il servizio sui ‘portaborse’ e sul caso specifico di un sottosegretario, con contorno di mille polemiche; subito dopo è infatti venuta l’accurata inchiesta sul presunto suicidio di Davide Rossi (caso Monte dei Paschi) della new entry Antonino Monteleone. In questo caso sono stati ‘rivisti’ criticamente gli elementi che hanno portato la magistratura senese ad ‘archiviare’ il caso ma soprattutto sono state registrate incaute (lui si è anche molto arrabbiato per aver scoperto di essere stato registrato) dichiarazioni dell’ex sindaco di Siena Piccini, che ha accennato a ‘festini a luci rosse’ che sarebbero ‘a margine’ del caso di Davide Rossi; ad essi avrebbero forse partecipato anche dei magistrati. Su tutta la vicenda ha aperto una nuova inchiesta la magistratura di Genova, competente sui ‘colleghi’ di Siena.

 

Importanti novità nel decreto fiscale

 

Ci sono norme di grande rilievo nel decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio appena varato dal Governo, anche se il testo non è del tutto definitivo.

Fra le norme approvate, il superamento del monopolio della SIAE in tema di raccolta dei diritti d’autore: in particolare, viene esteso a tutti gli organismi di gestione collettiva - ossia gli enti senza fine di lucro e a base associativa - operanti sul territorio dell’UE la possibilità di operare direttamente sul mercato italiano, senza alcuna intermediazione da parte della SIAE. Viene così recepita la famosa direttiva europea Barnier ma resterebbero ugualmente escluse dalla partita le società di privati come la nota Soundreef (è nota la polemica insorta in proposito).

Importante anche l’anticipo a quest’anno dell’applicazione del credito d’imposta sulle campagne pubblicitarie: viene disposto che le imprese e i lavoratori autonomi possano fruire già dagli investimenti sostenuti nella seconda metà del 2017 (e non dal 2018) del credito di imposta previsto per le campagne pubblicitarie su quotidiani, periodici e sulle Radio e Tv locali. Il credito di imposta è pari al 75% della quota incrementale dell’investimento rispetto all’anno precedente e aumenta al 90% nel caso di microimprese, Pmi e start-up innovative.

 

Fox in buona salute

 

Fox lancia 100 prime visioni assolute con una programmazione sempre più ricca, da ‘American Crime Story: the Assassination of Gianni Versace’ a ‘Long Road Home’, passando per ‘The Gifted’ e ‘Genius: Picasso’.

Nei primi 3 mesi dell’anno fiscale 2018 (luglio 2017-giugno 2018) i canali di intrattenimento del gruppo Fox, in onda in esclusiva su Sky - FOX, FoxLife e FoxCrime - , hanno fatto registrare una crescita dell’8% in AMR (live+vosdal). In crescita anche i canali National Geographic, con un + 12%.

Tornano anche le produzioni originali italiane: ‘Parla con lei’, con Andrea Delogu, ‘Il contadino cerca moglie’, con Ilenia Lazzarin, ‘4 mamme’ con Georgia Luzi e Flavio Montrucchio.

Per National Geographic il 2018 sarà anche l’anno delle produzioni originali italiane, con due nuovi speciali dedicati a due figure controverse come Totò Riina e Diego Armando Maradona.

 

Radio Subasio si espande e arriva a Milano

 

Come volevano molte voci di questo periodo, Radio Subasio è dunque arrivata a Milano. La superstation di Viole d’Assisi (che potrebbe così iniziare la marcia verso la dimensione nazionale, considerando che la nuova proprietaria Radio Mediaset è in possesso di una ‘sostanziale’ concessione, finora inutilizzata) è stata collegata sulla frequenza cittadina degli 87.5, ‘riposizionamento’ degli ex-87.6 di Virgin Radio, sempre del gruppo Radio Mediaset.

Ma Virgin Radio non perde certo per questo la copertura cittadina, garantita sia dai locali 98.7 sia dai semi-regionali 104.5 di Valcava.

 

La Rai fa pace con il fisco

 

La Rai chiude a caro prezzo una spinosa lite con l’Agenzia delle Entrate. Nel mirino erano finite alcune fatture che la Sipra (poi Rai Pubblicità) aveva emesso tra il 2006 e il 2012. “A pagare queste fatture, in cambio di spot sui canali del servizio pubblico, era una società spagnola che rappresentava anche inserzionisti italiani - informa ‘La Repubblica’ - . Le fatture in capo a una società spagnola hanno assicurato alla Tv pubblica dei forti vantaggi fiscali che l'Agenzia delle Entrate, però, ha bollato come una plateale evasione dell'Iva”.

In soccorso della Rai è arrivata la ‘definizione agevolata’ delle liti fiscali voluta dalla ‘manovrina’ della scorsa primavera. La tregua andava però sottoscritta in tempi rapidi, entro il 30 settembre. Così Viale Mazzini e l'Agenzia delle Entrate si sono accordate su 21 milioni di euro e l'importo andrà pagato in tre rate.

 

Al via “105 Matrix” con Nicola Porro

 

Dalla Tv alla Radio: lunedì 16 ottobre alle 19 prende il via su Radio 105 la nuova trasmissione di approfondimento giornalistico “105 Matrix”, spin-off radiofonico del programma televisivo di Canale 5. In diretta dagli studi di largo Donegani a Milano e dal centro di produzione Mediaset del Palatino di Roma, il nuovo programma di Radio 105 sarà condotto da Nicola Porro con la giornalista Greta Mauro e la speaker Valeria Oliveri.

Dal lunedì al venerdì, dalle 19 alle 20, Radio 105 dedicherà un’ora del proprio palinsesto ad attualità, cronaca, politica e costume adattando il linguaggio televisivo di “Matrix” al mezzo radiofonico.

 

A Milano aperto Ultrareal World

 

Milano Film Festival e Fastweb Digital Academy, la nuova scuola per le professioni digitali che ha l’obiettivo di diffondere la cultura digitale e di accelerare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, presentano Ultrareal World, la prima sala cinematografica VR 360° d’Italia. All’interno di BASE in via Bergognone 34 a Milano è stato creato uno spazio interamente dedicato alla virtual reality per offrire a tutti i visitatori la possibilità di sperimentare le potenzialità della realtà virtuale e le innovazioni tecnologiche nel campo dell’audiovisivo. La visione a 360° si basa su una tecnologia dalle enormi potenzialità a forte impatto non solo per l’industria dell’intrattenimento ma anche per lo sviluppo dell’intera economia in ottica digitale.

Pubblica i tuoi commenti