Una nuova sede per la Rai in Valle d’Aosta

Un investimento pari a 9 milioni di euro per aprire la nuova sede Rai della Valle D’Aosta all’innovazione tecnologica e migliorare il servizio pubblico nella regione.

Dopo più di trent'anni la sede regionale Rai per la Valle D'Aosta lascia la città di Aosta propriamente detta e trasferisce tutta la struttura in una nuova e moderna sede a Saint Christophe, a cinque chilometri dal capoluogo di regione.

La Rai ha investito all'incirca 9 milioni di euro sotto forma di autofinanziamento per un immobile che si sviluppa su una volumetria complessiva di circa 19.000 metri cubi, con una superficie coperta di 5000 metri quadri e che conta 70 uffici e 2200 metri quadrati adibiti a verde. Dispone di due studi radiofonici di 30 e 40 metri quadri, uno televisivo di 160 metri quadri e sette salette di montaggio.

"Con il cambio di sede si conclude un ciclo significativo di oltre trent'anni per la storia, la cultura e l'informazione della Valle d'Aosta, che, iniziato in maniera 'pionieristica' come agenzia giornalistica dipendente dalla sede di Torino, si è via via consolidato fino a raggiungere i livelli attuali - ha detto Renzo Canciani, direttore della Sede regionale Rai per la Valle d'Aosta alle agenzie - . È un impegno finanziario che dimostra come il servizio pubblico sia attento al territorio e voglia consolidare la sua vocazione federalista".

Le prime emissioni dalla nuova sede sono partite domenica scorsa.

Pubblica i tuoi commenti