Una settimana in pillole

Telefonica lascia Premium e ‘scommette’ sulla causa con Vivendi

 

Mediaset torna in possesso del 100% di Premium. Rti-Mediaset ha infatti acquisito la partecipazione pari all’11,1% di Mediaset Premium in capo all’operatore spagnolo Telefonica. Al termine dell’operazione Rti-Mediaset detiene dunque il 100% del capitale sociale di Mediaset Premium, in cui doveva invece entrare in posizione di forza, secondo i piani, la francese Vivendi.

Telefonica era entrata in Premium nel 2014, investendo 100 milioni di euro. Ora però è in corso la causa fra Mediaset e  Vivendi proprio per questa ‘mancata operazione’ e Mediaset chiede un risarcimento danni di 1,5 miliardi di euro. Ebbene, pare proprio che il gruppo iberico abbia ‘scommesso’ sull’esito favorevole a Mediaset di questa causa, cosicché Telefonica avrebbe concordato di ricevere una percentuale appunto dell’11,1% sull’ammontare del risarcimento danni in questione. Se le cose andassero secondo i piani di Mediaset (e Telefonica), dunque, la cifra incassata dagli spagnoli per la vendita di Premium potrebbe comportare per loro una effettiva plusvalenza.

Intanto, come previsto, Vivendi ha ‘sterilizzato’ i diritti di voto che eccedono il 9,9% (sul complessivo 29.9%, si tratta dunque del 20%, conferito a un apposito trust) in Mediaset, come richiesto dall’Agcom, per via del contemporaneo controllo del 24% in Tim e appunto del 29,9% in Mediaset. Vivendi ha però fatto ricorso al Tar contro la decisione dell’Agcom.

 

Accordo strategico fra Rai e France Télévisions

 

Xavier Couture, direttore generale di France Télévisions, ha firmato nei giorni scorsi un ‘accordo strategico’ con la Rai nella sua sede di viale Mazzini. L’accordo getta le basi per lo sviluppo di una serie di progetti congiunti. Secondo il Dg Rai Mario Orfeo, “c’è già un primo progetto ambizioso a due, ma non ne parliamo per non rovinare la sorpresa”.

Couture ha invece spiegato come “questo accordo vede Rai e France Télévisions primi di una grande famiglia europea che dev’essere la cultura della Tv, della comunicazione, che può irradiare sul piano internazionale. Possiamo diventare attori della grande Televisione pubblica”.

 

Dopo l’estate partiranno CineSony e il ‘maschile’ di De Agostini

 

Ancora nuovi canali nazionali presto al via sul digitale terrestre. Dovrebbe chiamarsi CineSony, se il nome sarà confermato, la nuova emittente di Sony Pictures Entertainment che trasmetterà cinema dai prossimi mesi sulla numerazione Lcn 55 ‘ereditata’ dal mux di Retecapri (sul 45 ex Neko, come noto, è partito, il canale per ragazzi del gruppo, Pop).

Si sa poi che è prossimo al via anche un canale di De Agostini dedicato al pubblico maschile, Alpha, che sarà visibile al canale 59 Lcn. L’annuncio arriva dopo che il gruppo novarese ha ‘rinunciato’ ad analoghe ‘esperienze’ a pagamento su Sky, prima con Dea Sapere e poi con Explora. La raccolta pubblicitaria del nuovo canale sarà affidata a Viacom International Media.

In questi mesi De Agostini ha ‘presidiato’ la posizione 59 con Split Tv, canale sportivo ‘tampone’ che ha occupato la frequenza dopo la fine dell’infelice esperienza di Gazzetta Tv, condivisa parzialmente da De Agostini con Rcs.

 

Al via a Firenze Radio Mitology

 

È una notizia purtroppo ormai così ‘inconsueta’ che ci piace ‘celebrarla’ a dovere. Il 1° giugno scorso è nata in Toscana una nuova Radio locale, Radio Mitology 70 80, da un’idea dell’editore Pierluigi Picerno, già presidente di Ladyradio e di RDF 102.7.

È proprio dalla linea editoriale e soprattutto musicale di RDF 102.7 che è sorta Radio Mitology, dall’idea cioè di ‘racchiudere’ la musica che ha fatto la storia dell’emittente in un’unica Radio.

‘Mitology’ è il programma musicale di RDF 102.7 che negli anni ha ottenuto un buon consenso da parte degli ascoltatori che hanno vissuto quegli anni e che amano ricordarli, ma apprezzamento c’è stato anche tra le nuove generazioni. Spiega Picerno: “Ho deciso di creare una Radio che fosse dedicata interamente alla musica degli anni ‘70 e ‘80 e per farlo ho affidato la direzione artistica ad un grande professionista… Il Direttore artistico di Radio Mitology è Enrico Tagliaferri. Radio Mitology 70 80 suonerà sui 99.100 e 89.900”.

 

Giorgio Mastino di Nova Tv si dedica alla politica

 

Il direttore di Nova Tv di Oristano Giorgio Mastino, come ci informano Pierpaolo e Giuseppe Podda, ha lasciato almeno momentaneamente il suo incarico per dedicarsi alla politica, non senza qualche polemica. Il giornalista è stato infatti capolista alle recenti elezioni della lista Oristano nel cuore, che appoggiava la candidata sindaco del centro sinistra, la giornalista ex Nova Tv (anni fa) Maria Obinu, al ballottaggio proprio in queste ore.

 

Il G7 ‘spegne’ Radio Luna

 

L’emittente radiofonica di Carbonia Radio Luna, edita dall’imprenditore Luciano Lamantia, si è vista spegnere per ordine del Ministero degli Interni, da venerdì 16 e per tutta la durata del G7 dei Trasporti (Cagliari, 21 e 22 giugno), il segnale Fm dalla postazione di Cagliari Palazzo Griffa perché “interferente con gli apparati della polizia”, per quanto incredibile la cosa possa sembrare (secondo l’editore potrebbe trattarsi di apparati di ricetrasmissione di vecchia costruzione e concezione). A subire restrizioni in campo radiofonico nell’occasione sono state anche altre emittenti, che hanno dovuto abbassare la portata dei trasmettitori da 300 a 20 watt.

 

Monica Cirinnà prova a ‘dialogare’ con padre Fanzaga

 

“Apprendo da fonti di stampa della condanna alla sospensione per 6 mesi dall’Albo dei giornalisti di padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria, a seguito della pronuncia dell’Ordine e del rigetto del suo ricorso alla Corte d’Appello di Milano, a seguito delle espressioni ritenute offensive nei miei confronti. Gli scriverò per invitarlo in Senato per un incontro in nome del dialogo tra le differenze e la riconciliazione, tema che considero centrale per la crescita culturale e civile della nostra società e sul quale ognuno di noi è chiamato a contribuire”.

La dichiarazione è della senatrice del Pd Monica Cirinnà, nota per la legge sulle Unioni Civili. Lo scorso anno padre Fanzaga aveva attaccato in modo assai pesante sulla sua emittente la relatrice del provvedimento sulle Unioni Civili, alludendo alla figura biblica della gran peccatrice e richiamando il giorno del suo funerale.

 

Crime+Investigation presenta ‘Connessioni pericolose’

 

‘Online - Connessioni pericolose’ è la nuova produzione originale A+E Networks Italy, realizzata in collaborazione con la Polizia di Stato e condotta dalla giornalista Elena Stramentinoli (‘Presa Diretta’): racconta alcuni dei più importanti casi di cybercrime che hanno sconvolto l’Italia negli ultimi anni. Si è partiti martedì 20 giugno alle 22.00 su Crime+Investigation (Sky al canale 118). È un viaggio in otto episodi, due a serata di mezz’ora ciascuno, alla scoperta delle diverse tipologie di crimini in rete. Prodotta da Ascent Film per A+E Networks Italy, la serie è diretta da Christian Letruria, mentre gli autori sono Matteo Billi, Fausto Massa e Paolo Palmarocchi.

Dando la parola alle vittime, ai persecutori e alla Polizia di Stato, ‘Online - Connessioni pericolose’ punta i riflettori su quei reati che, sfruttando le nuove tecnologie informatiche legate ad internet, rischiano di trasformarsi in pericolose e quotidiane minacce.

 

i24NEWS su Tivùsat con due canali in HD

 

i24NEWS in lingua inglese e i24NEWS in francese sono ora disponibili in HD sui canali 81 e 82 della piattaforma satellitare free Tivùsat.

i24NEWS è un network internazionale di news sul Medio Oriente (con sede in Israele, ma non solo) che conta un team di ben 300 persone, tra cui 150 giornalisti in rappresentanza di 35 Paesi. i24NEWS realizza le proprie trasmissioni dagli studi di New York, Parigi, Washington e appunto Tel Aviv.

“Due importanti canali internazionali di all news si aggiungono alla famiglia HD di Tivùsat - ha detto il presidente di Tivùsat Alessandro Picardi - . La piattaforma satellitare italiana gratuita offre così ben 30 canali in HD e una possibilità in più per gli spettatori di apprezzare la crescente qualità del servizio Tivùsat. L'adesione di i24News rappresenta un importante ampliamento della finestra di informazione sul mondo con oltre 20 canali internazionali disponibili, tra i più importanti al mondo”.

 

Elena Moretti vince il premio letterario Rtl-Mursia

 

Quasi a casa di Elena Moretti è il romanzo vincitore della prima edizione del Premio Letterario Rrl 102.5 - Mursia/Romanzo Italiano, il concorso letterario promosso dalla prima Radio italiana e dalla storica casa editrice.

Quasi a casa è una commovente e tenera storia di riscatto umano. A raccontare le avventure e disavventure di una «famiglia per caso» è Adrian, un ragazzo ‘preso a calci’ dalla vita. Quello di Elena Moretti, giovane farmacista brianzola, è un romanzo sulla fragilità umana, sui destini incrociati e sul senso della famiglia.

Tre le giurie impegnate nella valutazione: la giuria editoriale presieduta da Fiorenza Mursia che ha selezionato una long list di 10 opere; la giuria radiofonica, presieduta da Marta Suraci, che ha indicato la terna finalista; la giuria dei lettori/radioascoltatori che ha deciso alla fine il vincitore.

Il romanzo sarà pubblicato entro l’estate nella collana Leggi Rtl 102.5.

 

Sharing Tv di Foggia in tutta la Puglia

 

Sharing Tv è arrivata da poco sul canale 272 in tutta la Puglia (su uno dei mux di Telenorba) con i suoi programmi ‘in sharing’ “con chi punta all'eccellenza e allo sviluppo, attraverso la valorizzazione di idee e talenti”.
Sharing Tv di Foggia, tra lo scetticismo di molti, aveva acquisito nello scorso settembre i diritti televisivi per la messa in onda, in differita, delle partite del Foggia Calcio. Dopo questa esperienza, i responsabili dell’emittente hanno pensato di renderla autonoma, acquisendo una Lcn specifica ed iniziando una vera e propria esperienza televisiva con un nuovo palinsesto, partito anch’esso da poche settimane.

Sharing Tv, la Tv delle Idee, è di proprietà dell’Istituto Europeo Pegaso di Foggia.

 

Il MIA a Roma dal 19 al 23 ottobre

 

MIA, Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, è un brand e un progetto di ANICA e APT. Giunto alla sua terza edizione, che si terrà a Roma dal 19 al 23 ottobre, è un progetto in crescita che vede il coinvolgimento di nuovi partner istituzionali e sponsor privati.

Il Presidente di ANICA Francesco Rutelli precisa che “il MIA, voluto e promosso congiuntamente da ANICA e APT, rappresenta uno sviluppo decisivo per la nostra industria del cinema e dell'audiovisivo e la sua internazionalizzazione, in coerenza con la nuova legge di sistema voluta dal Ministro Franceschini”.

Secondo il presidente di APT Giancarlo Leone, “la prossima edizione del MIA segnerà un importante punto di svolta per il mercato nazionale ed internazionale dell'audiovisivo. Produttori e distributori di contenuti avranno a disposizione uno strumento unico per affermare la centralità dell'industria dell'audiovisivo e apprezzare il ruolo fondamentale della produzione italiana, sempre più proiettata verso i mercati internazionali”.

Pubblica i tuoi commenti