Walt Disney compra Pixar

Con l’acquisto di Pixar Animation, società che ha creato film di successo come “Alla ricerca di Nemo” o “Gli incredibili”, la Disney ha nuove e buone possibilità di uscire dalla crisi che l’ha colpita da qualche anno.

Se non riesci a batterti con il tuo nemico fattelo amico. Oppure compralo. Così è successo che la Walt Disney ha annunciato l'acquisto di Pixar Animation (fondata da Steve Jobs), con cui pure già qualche anno fa era stata stretta un'alleanza societaria, poi naufragata, per 7,4 miliardi di dollari. Con questa operazione la Disney si apre la strada ad un mercato importante nell'ambito cinematografico e dell'audiovisivo, in cui la Pixar è leader insieme alla DreamWorks (acquistata recentemente dalla Paramount).

In base all'accordo la Disney ha deciso di acquistare l'intero pacchetto azionario, tramite l'emissione di 2,3 nuovi titoli per ogni azione Pixar in circolazione, pari a una valutazione unitaria di 59,78 dollari e ad un premio del 3,8% rispetto alle quotazioni correnti (57,57 dollari). Jobs, sulla base dell'accordo raggiunto, entrerà a far parte del Cda della Disney in qualità di principale azionista individuale del secondo gruppo dei media statunitense, che è quello risultante dalla fusione.

La chiusura dell'accordo è giunta dopo che Jobs è riuscito a piazzare i suoi uomini di fiducia, tra cui il direttore creativo John Lasseter, l'anima stessa della compagnia, che diventerà consulente creativo di Disney Imagineering (si occuperà anche dei nuovi parchi tematici). Ed Catmull, attualmente direttore di Pixar, andrà invece alla guida della nuova divisione di animazione nata dalla fusione.

Con questo accordo la Disney, da tempo colpita dalla crisi, avrà nuove e importanti carte da giocare nel settore. Infatti, Pixar, casa pionieristica di animazione via computer, ha prodotto film di una certa rilevanza e che spesso hanno sbancato i botteghini, vedi "A Bug's life", senza dimenticare l'enorme successo di "Toy Story 2", nel quale sono stati usati 1.200 disegni 3D invece dei 366 impiegati nel primo episodio. E ancora, "Monsters Inc", "Alla ricerca di Nemo" e "Gli incredibili".

Pubblica i tuoi commenti