Walt Disney Pictures e Autodesk insieme per XGen

La collaborazione tra le due aziende ha l’obiettivo di assicurare agli artisti che utilizzano le soluzioni di Digital Entertainment Creation le tecnologie più innovative per la computer animation e gli effetti visivi speciali.

In occasione del recente Siggraph 2011, Autodesk e Walt Disney Pictures hanno annunciato un accordo finalizzato ad assicurare tecnologie innovative per la computer animation e gli effetti visivi speciali agli artisti che utilizzano le soluzioni di Digital Entertainment Creation. Autodesk ha ottenuto una licenza esclusiva per un periodo di cinque anni per la tecnologia XGen Arbitrary Primitive Generator (XGen), utilizzato di recente da Walt Disney Animation Studios (WDAS) per la realizzazione del film d'animazione “Rapunzel - L'intreccio della torre”.

XGen, presentato originariamente da WDAS in uno studio discusso al Siggraph nel 2003, è nato con l'obiettivo di realizzare peli, piume e foglie al computer. Da allora la tecnologia si è sviluppata ed è stata via via perfezionata in sette lungometraggi, tre cortometraggi e un programma televisivo. XGen è stato impiegato per creare peli, capelli, piume, alberi, foglie e rocce in “Bolt,” alberi e cespugli in “UP,” laniccio, detriti, alberi, cespugli, trifogli e fiori in “Toy Story 3”, erba e alberi in “Cars 2”. In “Rapunzel - L'intreccio della torre,” XGen è stato utilizzato per realizzare un sontuoso mondo animato in 3D: dai riccioli d'oro perfettamente pettinati di Rapunzel ai lussureggianti paesaggi del film, fitti di una vegetazione fatta di cespugli, fiori, viti, erba, erbacce, muschio, cardi, pacciame, foglie morte, ramoscelli, peluria delle farfalle, polvere sospesa, foglie e alberi, e inoltre elementi come tegole, frecce che s'impennano, una scopa e dei pennelli.

XGen è un sistema completo per la realizzazione di elementi primitivi arbitrari su una superficie. Il sistema rappresenta una nuova frontiera per l'industria sotto diversi punti di vista in termini di versatilità, durabilità e impatto. XGen permette agli artisti di effettuare l'accesso tecnico-artistico all'interpolazione in maniera intuitiva, fornendo loro strumenti potenti e flessibili per la creazione di elementi primitivi, con un elevato livello di controllo da parte dei direttori artistici. XGen è nato da una collaborazione tra i team di produzione e software dei WDAS, con la finalità di assicurare ai creativi strumenti intuitivi per l'animazione 3D - come gli strumenti di “grooming” di pelo e capelli - che consentissero di curare in maniera più semplice e veloce l'aspetto di personaggi e ambienti. Tom Thompson, Senior Development Software Engineer di WDAS, è stato uno dei creatori originali e resta il principale architetto del software.

L'accordo di Walt Disney Pictures con Autodesk consentirà ad Autodesk di mettere questa tecnologia a disposizione degli artisti del mondo digitale. “Vent'anni fa, gli artisti degli effetti visivi che si occupavano di computer grafica erano per lo più matematici e scienziati che usavano complesse applicazioni, che necessitavano tra l'altro di significativi interventi di programmazione ad hoc - ha spiegato Andy Hendrickson, Chief Technology Officer dei Walt
Disney Animation Studios - . Allora i software in vendita al grande pubblico (off the shelf) non erano in grado di produrre i necessari livelli di dettaglio in termini di sfumature ed espressività dei personaggi.
Oggi abbiamo potuto fare di XGen un efficace strumento artistico grazie al supporto di Autodesk, che assicura a studi come il nostro strumenti completi e una piattaforma flessibile ed espandibile sulla quale effettuare lo sviluppo. La suite personalizzabile di strumenti Autodesk aiuta gli artisti degli effetti speciali a dare il meglio di sé”.

“Una sfida fondamentale nell'industria degli effetti visivi consiste nella continua necessità di evolversi dal punto di vista creativo, e al tempo stesso di riuscire a contenere i costi di produzione in sempre rapida crescita - ha affermato Marc Petit, senior vice president, Autodesk Media & Entertainment - . Per consentire ai suoi clienti di affrontare meglio questa sfida, Autodesk ha lavorato con leader di settore come Walt Disney Animation Studios, aiutandoli ad innovarsi più rapidamente e a rendere queste nuove tecnologie accessibili a una base più ampia di utenti. Gli utenti delle soluzioni di Digital Entertainment Creation trarranno sicuramente grandi vantaggi dagli strumenti creati da grandi ingegni dell'industria e collaudati in attività di produzione”.

“Uno degli aspetti sui quali si concentra il mio team consiste nell'assicurare che la pipeline di produzione sia razionalizzata, in modo da produrre con grande efficienza le migliori computer animation possibili - spiega Dan Candela, Director of Studio Technology dei Walt Disney Animation Studios - . Autodesk Maya è il fulcro della nostra suite di strumenti e abbiamo sviluppato oltre 100 tra plug-in ed estensioni per questa piattaforma al fine di consentire ai nostri artisti di creare film della qualità di 'Rapunzel - L'intreccio della torre' senza uscire dai necessari limiti di tempo e di budget. Condividere la nostra tecnologia con la comunità della computer animation e degli effetti visivi alza il tiro dal punto di vista creativo per l'intera industria”.

I Walt Disney Animation Studios hanno introdotto moltissime innovazioni nell'industria dell'intrattenimento, compresi i progetti open source SeExpr, Reposado, munki e Partio. Nel corso degli ultimi due anni, Autodesk ha integrato due altre tecnologie dei WDAS nel suo software, vale a dire Maya Camera Sequencer e Ptex. Il Camera Sequencer degli studi d'animazione è stato introdotto nel software per l'animazione 3D Autodesk Maya 2011 e assicura potenti funzionalità di montaggio multicamera per la previsualizzazione e le riprese virtuali. Il sistema di mappatura dei texture Ptex dei WDAS è stato integrato invece in Maya 2012 e nel software di sculpting digitale e texture painting Autodesk Mudbox 2012. Con l'interoperabilità in un singolo passaggio tra Maya e Mudbox e le suite di Autodesk Entertainment Creation, Ptex consente agli artisti di creare modelli altamente dettagliati e testurizzati in modo più rapido ed efficace.

Il reparto Software dei Walt Disney Animation Studios (WDAS) di Burbank, California, ha continuato a dare il suo contributo ai professionisti dell'animazione e degli effetti visivi dell'intera industria dell'intrattenimento rendendo la sua tecnologia disponibile con la formula open source. Gli Studios Disney hanno una lunga tradizione di innovazione tecnologica e promuovono l'uso del software open source. Allo stesso tempo, Autodesk continua a collaborare con l'industria per favorire una più ampia adozione di iniziative open source come Ptex, Alembic e OpenEXR al fine di migliorare l'efficienza delle produzioni attraverso una maggiore standardizzazione.

Pubblica i tuoi commenti