Girandola di manager nelle società di produzione Tv

 

Le note stampa di Magnolia Tv e di Endemol Shine Italy sono arrivate, naturalmente non a caso, insieme nei giorni scorsi.

Cominciando dal comunicato di Magnolia, vi si spiegava che “Stefano Torrisi, Executive Vice President di Banijay Group Spagna, ha assunto lo stesso incarico anche per il territorio italiano, dove guiderà le attività che fanno capo a Magnolia Italia, società di Banijay Group. Attualmente Stefano Torrisi è responsabile Contenuti e Sviluppo Commerciale della divisione spagnola del gruppo”.

Non mancava la dichiarazione d’occasione di Peter Langenberg, Coo di Banijay Group e Presidente di Magnolia: “Sono felice che Stefano possa estendere le sue responsabilità in due mercati strategici nei quali la sua esperienza in ambito produttivo non è seconda a nessuno”.

Inoltre, la nota spiegava che Torrisi, “con il nuovo incarico, assume il controllo delle attività in Italia e la guida di Magnolia, dopo le dimissioni di Leonardo Pasquinelli da Amministratore Delegato”.

Pasquinelli, nome molto noto nel campo televisivo in Italia, lascia dunque Magnolia dopo circa quattro anni al vertice: era approdato nella società in un momento ‘complicato’, quando Ilaria Dallatana (rimasta in azienda per qualche anno, dopo l’abbandono del ‘leader’ Giorgio Gori) l’aveva appena abbandonata a sua volta, per andare alla Rai, e mentre stava iniziando il processo di ristrutturazione dei grandi gruppi internazionali della produzione televisiva, con il successivo passaggio di Magnolia da Zodiak Media Group a Banijay. Pasquinelli veniva, dopo la lunga esperienza a Mediaset, da dieci anni a Endemol e ora tornerà proprio lì (operativamente, nei prossimi mesi, per via delle complicazioni di un ‘patto di non concorrenza’), in contemporanea con le dimissioni di Paolo Bassetti. E Bassetti - l’annuncio dovrebbe anche qui tardare un po’ per le stesse ragioni di Pasquinelli - arriverà nei prossimi mesi proprio a Magnolia (il doppio incarico di Torrisi, peraltro in precedenza proprio a Endemol Italia, dovrebbe dunque essere provvisorio), assumendo anche incarichi di coordinamento di tutta Banijay in Italia. In questo modo si ricostituirà il ‘quasi tradizionale’ tandem con il fratello Marco, AD di Banijay Group; i due sono stati insieme con vari incarichi in Aran ma soprattutto proprio in Endemol, prima che la società si fondesse con la Shine di Elisabeth Murdoch e con Core Media, dando vita al ‘colosso’ Endemol Shine.

 

Cercando di non perdere il filo in questo complesso groviglio, passiamo allora alla nota stampa di Endemol Shine Italy:

“Leonardo Pasquinelli, prima amministratore delegato di Magnolia, è stato nominato Ceo di Endemol Shine Italy, subentrando a Paolo Bassetti.

Negli ultimi anni Endemol Shine Italy ha consolidato la sua posizione di leader nel mercato con oltre 40 produzioni unscripted e scripted trasmesse tra il 2016 e il 2017. Queste includono format di successo, sia storici che andati in onda recentemente, come ‘Grande Fratello’, ‘Affari Tuoi’, ‘MasterChef Italia’, ‘Avanti un altro’, ‘I Migliori Anni’, ‘La Prova del Cuoco’, ‘Tale e Quale Show’, ‘The Wall’ e ‘Soliti Ignoti’. L’ultima edizione di ‘Grande Fratello Vip’ ha raggiunto 5 milioni e mezzo di spettatori, risultando il programma d’intrattenimento più visto in Italia nel 2017.

Anche la lista di titoli di fiction della società è cresciuta ulteriormente con le ultime produzioni che includono ‘Scomparsa’, ‘Provaci Ancora Prof’, ‘L’Allieva’, ‘Le Tre Rose di Eva’ e l’enorme successo ‘Sorelle’.

Il Ceo Sophie Turner Laing ha detto: “Endemol Shine Italy è fiorita sotto la guida di Paolo, soprattutto negli ultimi anni. Ci lascia con la nostra immensa gratitudine e riconoscenza da parte di tutto il Gruppo, per la passione e la dedizione dimostrata nel tempo trascorso con la società, sia sulle produzioni che in azienda. La sua eredità è un team creativo, prolifico e collaborativo pronto a raggiungere nuovi obiettivi sulla base dei risultati finora raggiunti. Siamo lieti di dare il benvenuto a Leonardo in Endemol Shine, è un esperto produttore e dirigente la cui esperienza, con Endemol prima e più recentemente con Magnolia, non poteva essere più idonea al ruolo di guida di questo team”.

Paolo Bassetti ha detto: “È stato un privilegio lavorare con un team così straordinario e non potrei essere più fiero di tutto ciò che abbiamo raggiunto insieme. Il Gruppo Endemol Shine mi ha insegnato così tanto, sia a livello internazionale che nazionale, che non smetterò mai di ringraziarlo. Tuttavia, dopo circa vent’anni con Endemol nelle sue diverse fasi, credo che ora sia il momento di prendere una pausa e intraprendere un nuovo capitolo della mia carriera per fare nuove esperienze”…

Leonardo Pasquinelli ha detto: “Ho apprezzato moltissimo il tempo trascorso in Magnolia e vorrei ringraziare per il loro supporto i tanti colleghi di talento con cui ho lavorato. Sono molto felice di unirmi ad Endemol Shine, che chiaramente conoscevo bene e di cui apprezzo l’attuale team e tutto ciò che ha raggiunto. È una grande opportunità e non vedo l’ora d’iniziare”.

Pasquinelli assumerà il nuovo ruolo nei prossimi mesi a seguito di un passaggio di consegne con Bassetti, con il senior management di Endemol Shine Italy e il supporto del Gruppo ad interim”.

 

Non basta ancora perché in questi giorni anche Stand by Me, la società di produzione televisiva indipendente fondata da Simona Ercolani, con l’associazione di Francesco Nespega dal 2015, ha annunciato la nomina a direttore generale (Coo) di Fabrizio Salini.

Romano, 51 anni, Salini ha una ventennale esperienza nel campo dei media e della Televisione. Fino al giugno scorso è stato direttore di rete a La7, mentre dal 2014 al 2016 era stato amministratore delegato di Fox International Channels Italy.

Non vanno dimenticati, fra gli altri, anche gli incarichi degli anni scorsi a Fox Kids Italy, Switchover Media, Discovery Communication Italia e Sky, quale direttore dei canali cinema e intrattenimento.

Pubblica i tuoi commenti